AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE LAVORO IN DIRETTA

Il lavoro in DIREtta, ecco le notizie dal territorio

Il mondo del lavoro e non solo. Ogni giorno in Italia il tema dello sviluppo economico, dei rapporti tra imprenditori e lavoratori assumono i contorni piu’ diversi. Qui la ragione di ‘Lavoro in DIREtta’ lo speciale della Dire in collaborazione con i colleghi di Rassegna (www.rassegna.it). Buona lettura

SICILIA. CGIL, IN TUTTE LE SEDI BANDIERE LISTATE A LUTTO – La Cgil Sicilia esprime “sgomento” e ” profondo cordoglio” dopo l’ennesima tragedia nel mare Mediterraneo, con il suo pesantissimo bilancio di morti. Oggi la Cgil espone in tutte le sedi dell’isola la bandiera listata a lutto. “Sono stragi annunciate – dice il segretario generale della Cgil Sicilia, Michele Pagliaro- di fronte alle quali l’indifferenza dei governi europei e dell’ Ue sono intollerabili e non ammettono giustificazioni”.

 

NAUFRAGIO. SILP, PERSONALE LAVORA IN CONDIZIONI MOLTO CRITICHE – “Il non avere predisposto un apposito canale umanitario e la soppressione di ‘mare nostrum’ condizionano, pesantemente, le condizioni di vita e di lavoro degli addetti alla sicurezza del nostro Paese alla luce degli oltre 26 mila migranti sbarcati dall’inizio dell’anno – dichiara in un comunicato il segretario del Silp Cgil Daniele Tissone”. “Oltre a quanto sta accadendo in queste ore- ha aggiunto il sindacalista-, corre l’obbligo di denunciare l’impiego del personale di Polizia che avviene in condizioni di non sicurezza e di disagio alla luce dei molteplici impieghi affidati, in questi giorni, al nostro personale”.

 

UMBRIA. FP CGIL, GARANTIRE SERVIZI PUBBLICI ALL’INFANZIA – “La Fp Cgil Umbria ha richiesto un’audizione alla II Commissione Consigliare- si legge in una nota sindacale- per fronte alle forti preoccupazioni riguardo la chiusura di alcuni sezioni con una riduzione dell’offerta per la cittadinanza, aggravata nel prossimo anno dal reintegro delle insegnanti che andranno in pensione, e la diminuzione delle risorse finanziarie per i servizi educativi rivolti all’infanzia, con conseguente interruzione di progetti e servizi collaterali come ad esempio Progetto cinema e scuola ed i percorsi di attività laboratoriali. Da sempre la Cgil Fp ritiene che i servizi educativi per l’infanzia rappresentino un asse cruciale che la politica deve sostenere e incentivare per garantire con continuità l’erogazione di tale servizio”.

“Apprendiamo dall’atto di indirizzo prodotto nell’incontro della II Commissione riunitasi nella giornata del 16 Aprile l’impegno di compiere ogni sforzo possibile per favorire l’accesso nelle scuole di infanzia del territorio ternano, anche in considerazione della prossima approvazione del Bilancio 2015 dove si andrà alla ricerca di risorse finanziarie da destinare a tali servizi- dichiara Silvia Pansolini della Fp Cgil Umbria-  Se da un lato prendiamo atto dell’ascolto ricevuto dalla Commissione, che ha impegnato il Sindaco e la Giunta a percorrere tutte le strade possibile per un potenziamento dei servizi all’infanzia comunali che soddisfi al massimo le esigenze delle famiglie del territorio, dall’altro evidenziamo forte criticità nella decisione di stipulare convenzioni con scuole private per i nidi di infanzia laddove l’amministrazione non sia in grado direttamente di sopperire alle carenze con i servizi educativi comunali”.

 

MODENA. SINDACATI, 1° MAGGIO CON I GIOVANI DEL LICEO MUSICALE –  Sono tante le novità del 1° Maggio 2015 di Cgil Cisl Uil a Modena città. Dalle parole d’ordine “integrazione, lavoro, sviluppo” del comizio in piazza Grande, all’operazione memoria con la scopertura delle targhe che ricordano le sedi storiche della Camera del Lavoro unitaria, in piazzale Boschetti e in via San Vincenzo. “Ma, soprattutto, il 1° Maggio 2015 si caratterizza per il coinvolgimento dei giovani sul palco di piazza Grande a Modena – si legge in una nota sindacale. “I giovani studenti del liceo musicale Carlo Sigonio di Modena si esibiranno con canzoni e brani strumentali: dall’Inno dei Lavoratori ai brani classici del loro repertorio, Haydn, Mozart, arie popolari della tradizione ebraica e celtica, selezioni dai ‘Carmina Burana’ del compositore contemporaneo Carlo Orff”. Novanta ragazzi, tra coro e orchestra, delle classi 1-2-3-4 M, preparati e diretti dai loro insegnanti i professori Paola Poggi, Lorenzo Lucerni, Mariano Vuono e Marco Bernabei, si alterneranno la mattina del 1° Maggio sul palco di piazza Grande a Modena, prima e dopo il comizio sindacale.

 

GENOVA. RSU FINCANTIERI, 20-21/4 SCIOPERO PER INTEGRATIVO –  Il 20 e 21 aprile un’ora di sciopero per ogni giornata con presidio interno alla Fincantieri di Sestri Ponente. “L’11 e il 12 maggio sono in programma due giornate dedicate alla ripresa delle trattative, mai interrotte, per il rinnovo del contratto integrativo per tutto il Gruppo Fincantieri – si legge in un comunicato Rsu Fim Fiom Uilm -. Parteciperemo tutti, Fim Fiom Uilm, ognuno con il proprio coordinamento nazionale e rappresenteremo all’Azienda le nostre richieste. Perciò il confronto, pur con le difficoltà e le distanze fra le parti, prosegue. Ciò sta a significare la volontà sindacale e aziendale di provare ad arrivare, con il tempo che sarà necessario, ad un punto di incontro”.  “Allora i lavoratori si chiedono- dice il comunicato- perché Fincantieri ha scelto di non concedere la proroga del vecchio integrativo come hanno responsabilmente richiesto Fiom e Fim Uilm nazionali? Se si discute e si tratta, ci si domanda, perché non continuare con il vecchio accordo come è sempre stato nella storia delle relazioni sindacali del gruppo”. L’azienda, infatti, “con un atto unilaterale, già dal mese di aprile decurterà salari e stipendi di tutti i 7.700 lavoratori del gruppo di almeno 70 euro mensili, oltre ad abolire tutto il premio di risultato (programma, efficienza, premio per i capi etc.)”.

20 aprile 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988