AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

Roma. Via del Melone cambia look per il Giubileo

via del MeloneROMA – Via del Melone, a due passi da piazza Navona e da corso Vittorio, si rifà il look in vista del Giubileo, candidandosi a essere una delle strade di passaggio strategiche negli itinerari pedonali verso quello che sarà il fulcro dell’Anno Santo, la Basilica di San Pietro.

A permettere la realizzazione dei lavori di riqualificazione, che prevedono rifacimento della carreggiata in sampietrini, allargamento dei marciapiedi e verifica dei tombini, è stato il contributo di 60mila euro della società Gepa Srl che gestisce l’Hotel Palazzo Navona, struttura che si affaccia proprio sulla via, che si andranno a sommare ai 100mila stanziati dal Campidoglio. A illustrare stamattina l’intervento è stato l’assessore ai Lavori pubblici di Roma Capitale, Maurizio Pucci, in occasione di un sopralluogo sul posto insieme alla sua omologa nel I Municipio, Tatiana Campioni, e il proprietario dell’albergo, Emidio Pacini.

Quella in via del Melone, ha detto Pucci, “è la prima sperimentazione di intervento di un privato nella manutenzione stradale. Era una via fortemente dequalificata, piena di buste delle attività commerciali presenti nell’area, era infrequentabile“. Adesso però “entro i primi dieci giorni di maggio verrà rifatto e allargato il marciapiede,  il selciato in sampietrini, visto che qui non passano i mezzi pubblici ma solo auto e vetture per il carico e scarico merci, e verificati i tombini.

L’intervento è costato 160mila euro, e 60mila euro sono stati forniti dalla società Gepa Srl che gestisce l’Hotel Palazzo Navona. I proprietari dell’albergo hanno versato la somma lunedì della scorsa settimana e martedì sono iniziati i lavori, che si concluderanno nella prima decade di maggio”. Il tutto “concordato con Municipio e abitanti, e sarà un beneficio tutti, anche per i pellegrini perché questa sarà una delle strade di passaggio per il luogo santo per eccellenza, la Basilica di San Pietro”.

Da qui l’appello dell’assessore: “Chiunque da privato voglia contribuire a iniziative di questo tipo deve solo farcelo sapere, basterà versare il contributo e il giorno dopo cominceranno i lavori. Il Campidoglio viste le ridotte risorse non può arrivare ovunque, e quindi queste partnership sono occasioni per riqualificare pezzi di città, non solo nel Centro storico ma in tutta Roma”. Come ha spiegato Pucci, ci sono già altri interventi in procinto di partire, “ma fin quando i privati non verseranno il contributo nelle casse del Comune non li annunceremo, perché preferiamo basarci sui fatti e non sulle parole”, e riguarderanno “parti di città che pur rappresentando elementi di grande potenzialità non si esprimono per quello che potrebbero essere, ovvero elementi di ricucitura urbana”. Proprio come via del Melone, che “da viottolo abbandonato ora è dentro l’itinerario giubilare”[…].

di Mirko Gabriele Narducci

(Prosegue nel notiziario DIRE in abbonamento)

20 aprile 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram