L'Italia perde Umberto Eco, addio a un gigante della cultura - DIRE.it

Cultura

L’Italia perde Umberto Eco, addio a un gigante della cultura

eco2ROMA – E’ morto venerdì sera a 84 anni Umberto Eco,  filosofo, scrittore e semiologo di fama internazionale. L’Italia perde un gigante della cultura e un maestro che con la sua intelligenza e capacità di innovare ha rivoluzionato la scrittura e la cultura italiana, accademica e non solo. Tra i primi, stanotte, a ‘salutare’ il maestro con un messaggio di cordoglio è stato Matteo Renzi, che ha scritto: “Esempio straordinario di intellettuale europeo, univa una intelligenza unica del passato a una inesauribile capacita’ di anticipare il futuro”.

“Dolore e cordoglio” anche da parte del ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, che in un tweet descrive Eco come uno “straordinario intellettuale scrittore e maestro”.  aggiunge che questo “non è un addio”.

La vicepresidente del Senato, , saluta Eco come “un gigante della cultura italiana”, che lascia “un patrimonio di conoscenze senza eguali”. Non ha dubbi, Fedeli, che Eco “rimarrà senz’altro tra gli scrittori italiani più amati in tutto il mondo, e dovremo ricordarlo anche per essere stato un innovatore, un profondo studioso dei media e dei linguaggi, un educatore che ha saputo parlare alle nuove generazioni avvicinandole all’arte, alla filosofia, alle scienze sociali. Ci mancherà tanto”.

Per le immagini credits to @Reunion Unibo 2015

20 febbraio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»