Elezioni, Bonino (+Europa) sceglie l’apparentamento col Pd

ROMA –  “Il Pd al governo con Gentiloni, e grazie a ministri come Padoan e Calenda, ha tenuto la barra delle riforme e dei conti pubblici dritta sulla rotta di Bruxelles, ed è per questo motivo abbiamo scelto l’apparentamento con il Pd”. Emma Bonino, leader di +Europa, lo ha annunciato in conferenza stampa, in diretta Facebook.

La scelta è giunta anche se “potevamo fare una corsa solitaria, forti delle nostre idee e convinzioni, e ce lo hanno consigliato in molti”, dice Bonino, “una tentazione forte” ma “abbiamo scelto di dialogare con lo schieramento di centrosinistra e in particolare con il Pd” perché “sentiamo la responsabilità di sbarrare passo alle forze sovraniste e il dovere di farlo con chi condivide con noi questo obbiettivo”.

“NO A ITALIA ANTAGONISTA PIAGNONE IN EUROPA”

“Vogliamo che l’Italia vada a Bruxelles da protagonista con Francia e Germania e non da antagonista piagnone” perché “noi crediamo e ci batteremo per un’Europa migliore, perché amiamo l’Europa che c’e esattamente come vogliamo un’Italia migliore perché amiamo l’Italia che c’è”, ha detto Bonino.

“Siamo riformatori e non distruttori. ci impegniamo per più diritti, più crescita, più commercio e diritto internazionale, piu cooperazione, per più Europa non meno Europa”, ha poi aggiunto Bonino.

Oggi “è sempre piu chiaro che il futuro dei cittadini sarà migliore quanto più forte sarà l’Ue– dice Bonino- sicurezza interna e esterna, crescita con buona occupazione, capacità di avere un ruolo nel mondo a partire da Mediterraneo e Africa, governare le migrazioni con umanità e legalità, la qualità dell’ambiente in cui viviamo, la vita di tutti i giorni e la libertà saranno migliori se saremo forti in un’Europa forte”.

“SOVRANITÀ NAZIONALE SALVINI E DI MAIO È DI CARTONE”

“La vera sovranità che oggi possiamo esercitare nell’interese dei cittadini italiani è quella che condividiamo in Europa. La sovranità nazionale di cui vi parlano tutti i giorni Salvini e Di Maio è una sovranità di carta, anzi di cartone, un’illusione pericolosa fuori moda, tempo e storia”, ha commentato.

“NELL’EURO TUTELA RISPARMI ITALIANI, NO REFERENDUM FASULLI”

“Nell’euro c’è la tutela dei risparmi degli italiani, no quindi a referendum fasulli per uscire dalla moneta unica o doppie monete”, e queste ultime sono “una cosa grottesca”. Emma Bonino, leader di +Europa, lo ha chiarito in conferenza stampa, in diretta Facebook.

 “Parlare di Europa non significa allontanarsi dagli interessi dei nostri lavoratori, risparmiatori, pensionati, giovani, significa parlare del loro futuro migliore”, aggiunge Bonino, “in Europa per crescere, studiare, lavorare”.

 

20 gennaio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»