AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE Emilia-Romagna

Allarme bomba in Comune a Bologna, palazzo evacuato/FT

BOLOGNA – Momenti di agitazione a Palazzo D’Accursio, sede del Comune di Bologna, a causa di un allarme bomba segnalato quando mancavano 10 minuti alle 14. Improvvisamente nel cortile sono apparsi agenti della Polizia, della Polizia municipale e anche dell’Esercito (presumibilmente la pattuglia che è sempre presente in piazza Maggiore). Gli uomini in divisa sono saliti al primo piano per far uscire tutti i presenti: consiglieri, assessori, dipendenti e semplici cittadini si sono radunati davanti all’ingresso del Comune (la sirena d’allarme ha cominciato a suonare solo dopo diversi minuti).

bomba_bologna3Gli agenti hanno cominciato il giro nel palazzo partendo dall’ufficio del sindaco, da quello della Giunta, dalla sala delle commissioni e dalla segreteria generale. “Ci hanno detto che c’è un ordigno“, spiega chi esce. Conferma la situazione la presidente del Consiglio comunale, Simona Lembi, che però in prima battuta non ha ricevuto ulteriori dettagli: “Ci hanno solo detto che è arrivata una segnalazione”.

bomba_bologna7Poco dopo è arrivata anche un’unità cinofila: il cane ha cominciato poco fa a perlustrare l’edificio, mentre consiglieri e dipendenti sono rimasti in piazza Maggiore in attesa di capire quando poter rientrare. Per precauzione, due consiglieri (Michele Facci di Uniti si vince e Raffaella Santi Casali del Pd) hanno avvisato le forze dell’ordine di aver lasciato ognuno un trolley nella sala delle commissioni, per evitare che le attenzioni degli agenti si concentrassero inutilmente sui due oggetti. A quanto si apprende, comunque, le due valigie sono state aperte dagli agenti. Al momento dell’allarme il sindaco Virginio Merola non era a Palazzo, essendo uscito poco prima per il pranzo.

In via precauzionale, anche la biblioteca Sala borsa e l’Urban center di Bologna sono stati evacuati. Intorno alle 16, le forza dell’ordine hanno escluso la presenza di una bomba e tutto è tornato alla normalità. Si è rivelata dunque un falso allarme la segnalazione di una bomba. Gli artificieri e le due unità cinofile della Polizia hanno fatto controlli all’interno del Comune, dell’Ufficio relazioni con il pubblico, della Farmacia comunale centrale e della Sala Borsa senza trovare nulla.

di Maurizio Papa, giornalista professionista

20 gennaio 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988