Congo, Università circondata e studenti “sotto assedio” per proteste anti-Kabila

ROMA – Agenti di polizia e militari in tenuta anti-sommossa hanno eretto oggi posti di blocco attorno all’Università di Kinshasa in previsione di manifestazioni contro il presidente Joseph Kabila, accusato di voler violare il limite costituzionale di due mandati. Fonti concordanti riferiscono di misure di sicurezza rafforzate e di studenti che denunciano di essere “sotto assedio”.

Il mandato di Kabila, il secondo e ultimo permesso dalla Costituzione, scade oggi. Il presidente resterà però in carica in conseguenza del rinvio delle elezioni, che non si terranno prima di aprile.

19 Dicembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»