Manovra, Moscovici avverte il Governo: “Nessun gioco, attendo la risposta di Tria”

ROMA -“L’Italia e’ trattata come tutti gli Stati membri, non ci sono giochi politici, discriminazioni o pensieri reconditi. A titolo personale, dico anche che ho grande affetto e simpatia per questo straordinario Paese” .Lo dice il commissario Ue agli Affari europei, Pierre Moscovici, in conferenza alla Rappresentanza in Italia dell’Ue a Roma. Altre due le garanzie manifestate da Moscovici. “Nessuna decisione e’ stata presa dalla Commissione, l’iter e’ aperto– assicura- e ogni decisione verra’ presa su interesse generale, per assicurare prosperità economica degli Stati membri.  Dialogare con un partner come l’Italia e’ fondamentale. La palla ora e’ alle autorità italiane”.

“RISPETTO GOVERNO, COMMISSIONE NON INTERFERISCE”

“Rispetto la legittimità del governo italiano, che e’ libero di scegliere di creare un reddito di cittadinanza, eliminare la povertà. La Commissione su questo non interferisce”. Lo dice il commissario Ue agli Affari europei, Pierre Moscovici, in conferenza alla Rappresentanza in Italia dell’Ue a Roma.

“DISACCORDI CON ITALIA SIANO DISCUSSI IN EUROPA”

“Tutti miei interlocutori ritengono che l’Italia debba rimanere al centro dell’Europa e che i disaccordi sul bilancio siano discussi in ambito europeo”.

“ATTENDIAMO RISPOSTA LETTERA ENTRO 12 DI LUNEDÌ”

“Sulla manovra le cose sono chiare tra la Commissione e le autorità italiane, non siamo qui per dare sanzioni o lezioni agli italiani. La lettera di ieri riassume alcune preoccupazioni sul deficit, sull’evoluzione del debito e sulle previsioni di crescita. Attendiamo una risposta entro lunedì a mezzogiorno”.

“RISPOSTA TRIA MOLTO IMPORTANTE”

“La risposta del ministro Tria sara’ molto importante per le nostre rassicurazioni”.

“NO RISCHI CONTAGIO DA SPREAD ITALIA”

“Non ci sono” rischi contagio nella zona euro dopo l’innalzamento dello spread in Italia. “E comunque non commentiamo attività che avvengono sui mercati della borsa”.

“ITALIA FUORI DA EURO? NON HA SENSO”

“Un’uscita dell’Italia dall’euro non avrebbe alcun senso: i cittadini italiani sono attaccati l’euro, secondo i sondaggi più del 60% è a favore”. “La moneta unica e’ importante per gli italiani, l’euro e’ un attributo di sovranità insostituibile. Dobbiamo fare il necessario per conservare questo patrimonio. Un’uscita dall’euro sarebbe contro gli interessi degli italiani, contro tutti”.

Leggi anche:

Ti potrebbe interessare:

19 ottobre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»