AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari
DIRE - FOCUS

Ecco i fondi per l’edilizia scolastica

ROMA – Il crollo del solaio al liceo Virgilio di Roma ha riacceso i riflettori – e le polemiche – sullo stato degli edifici scolastici e sugli interventi in materia di edilizia. Da un lato il governo che ha ribadito l’impegno (“Non sono mai state stanziate cosi’ tante risorse”), dall’altro le amministrazioni locali che hanno competenza sugli edifici.

IL CASO – Sabato 7 ottobre e’ crollato il solaio di un’ala del Virgilio, storico liceo nel centro di Roma. L’ennesimo incidente in un istituto scolastico, che per fortuna non ha provocato feriti ma solo molto spavento tra studenti e docenti subito evacuati. A questo ha fatto seguito l’occupazione da parte dei ragazzi per protestare contro la situazione e chiedere sicurezza. Secondo quanto dichiarato da Maria Teresa Zotta, delegata per l’edilizia scolastica della Citta’ metropolitana di Roma, “per la manutenzione dei 340 edifici scolastici del territorio e’ stimato un fabbisogno di 510 milioni, ma la Citta’ metropolitana di Roma Capitale ha in bilancio 25 milioni”.

La ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli, ha dichiarato che la Citta’ metropolitana “non ha fatto richieste al Miur per il finanziamento di interventi strutturali di manutenzione al Virgilio”. Secondo Viale Trastevere la Citta’ metropolitana, per le indagini diagnostiche sui solai, ha ricevuto 277 mila euro per 32 interventi gia’ finanziati, ma il Virgilio non e’ indicato tra le priorita’: nella domanda sono state candidate 57 scuole e il Virgilio risulta essere al 52esimo posto. Il liceo di Via Giulia, secondo quanto pubblicato sul sito cantieriscuole.it, risulta destinatario di 42 mila euro per l’adeguamento alla normativa antincendio, finanziati attraverso lo sblocco del Patto di stabilita’. Ora, secondo le prime stime, servirebbero almeno 3 milioni di euro per sistemarlo.

– LE RISORSE GIA’ STANZIATE PER L’EDILIZIA – Ad oggi, secondo i dati disponibili sul sito Italiasicura.governo.it, le risorse nazionali gia’ utilizzate per interventi di edilizia scolastica sono pari a 4.216.496.146 euro con cui sono stati realizzati 12.248 interventi in 7.445 edifici.
Di questi sono stati 499 gli interventi realizzati (in 277 edifici) nella regione Lazio con un finanziamento pari a 209.094.499 euro. Nella citta’ di Roma 68 gli interventi, in 36 edifici, con un finanziamento totale di 36.485.400 euro.

– I FINANZIAMENTI FUTURI – Secondo quanto disposto dall’articolo 25 del decreto legge numero 50 del 2017 convertito in legge a giugno 2017, la somma complessiva dello stanziamento a favore di Province e Citta’ metropolitane per il finanziamento degli interventi in materia di edilizia scolastica e’ di 321.100.000 euro totali, che sono stati cosi’ ripartiti: 79 milioni per 2017; 118 milioni per il 2018; 80 milioni per il 2019; 44,1 milioni per il 2020. Le risorse in questione sono destinate all’adeguamento sismico e agli interventi sui solai e controsoffitti delle scuole. Per il Lazio previsti un totale di 23.500.000 euro. A questi fondi si aggiungeranno quelli previsti per la programmazione triennale 2018-2020 che contera’ su 1,7 miliardi di euro lordi e su altri investimenti specifici dedicati all’adeguamento sismico, alla costruzione di nuove scuole, alla ricostruzione degli istituti delle zone terremotate. Il ministro Fedeli ha annunciato inoltre la creazione di un Fondo ‘speciale’. “Il Fondo- ha spiegato- consentira’ di intervenire nei casi di emergenze connesse proprio alla manutenzione dei solai, come quello del Virgilio. Abbiamo gia’ risorse interne che metteremo subito a disposizione e poi lavoreremo per rendere questo intervento strutturale”.

19 ottobre 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988