Toto-nomi per il Campidoglio, Malagò: "Giuro che non mi candido, magari chiedete a Montezemolo" - DIRE.it

Lazio

Toto-nomi per il Campidoglio, Malagò: “Giuro che non mi candido, magari chiedete a Montezemolo”

Montezemolo e Malagò

Montezemolo e Malagò

ROMA – “Giuro, dò la mia parola d’onore che non mi candido“. Così il presidente del Coni, Giovanni Malagò, a margine di un incontro con gli studenti dell’Università di Tor Vergata dedicato al tema della candidatura di Roma ai Giochi Olimpici del 2024, rispondendo a un inviato della trasmissione tv ‘Le Iene’, che gli ha chiesto se fosse sua intenzione candidarsi a sindaco di Roma.

E se glielo proponessero? “Magari è gia’ successo, però ho pensato che è giusto rispettare l’impegno preso prima. Io mi devo occupare di sport. Ho preso un impegno ed è giusto che lo mantenga. Ma soprattutto c’è la candidatura olimpica”. Incalzato ancora dall’inviato, Malagò ha ribadito: “No, assolutamente non mi candido, mi dispiace. Magari chiedete a Montezemolo“. Non è che dice di no perché ha paura di bruciare il suo nome? “Giuro che questo è l’ultimo dei problemi”, ha concluso il numero uno dello sport italiano.

19 ottobre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»