Campania

Agricoltura, Oliverio: “Europa più unita per il rilancio della produzione al sud”

agricolturaCASERTA – “Il Mezzogiorno deve essere al centro delle scelte strategiche e geopolitiche europee poiche’ dispone di un grande patrimonio di tipicita’ e produzioni, in alcuni casi uniche al mondo”. Lo ha detto a Caserta il presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio, nel corso del suo intervento agli Stati generali dell’Agricoltura con il commissario europeo all’Agricoltura, Phil Hogan, e l’europarlamentare Nicola Caputo.

“Agendo da solo- ha aggiunto Oliverio- nessun Paese europeo, e men che meno nessuna Regione, puo’ tutelare efficacemente i propri interessi di fronte al mercato globalizzato. C’e’ bisogno, quindi, di un’Europa piu’ forte, capace di ascoltare le esigenze delle persone, dei produttori, portatrice di un progetto basato sul rispetto dei diritti fondamentali della dignita’ umana, sulla coesione economica e sociale in grado di colmare i gap di sviluppo di aree rimaste ai margini, capace di una concreta politica di solidarieta’ tra gli Stati membri per una crescita sostenibile all’insegna dell’inclusione”.

Per Oliverio, progettare “una societa’ che domani possa ridurre il bisogno di cure sanitarie attraverso una alimentazione corretta e’ possibile ed e’ un nostro dovere. L’Unione Europea si e’ gia’ dotata di regole che assicurano informazioni complete, idonee a garantire ai consumatori l’acquisto di prodotti privi di rischi. Ora – conclude – e’ necessario che l’applicazione delle regole sia fatta osservare”.

19 settembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»