Politica

Scuola di Politiche, Meloni: “Qui nasce la nuova classe dirigente”

ROMA – Sono 100 ragazzi e ragazze dai 18 ai 26 anni, e vengono da ogni parte d’Italia per partecipare alla Scuola di Politiche nata nel 2015 su iniziativa di Enrico Letta. (info e iscrizioni).

Li accomuna la voglia di impegnarsi nella vita pubblica, di capire che cosa significa fare politica oggi. Puntano a diventare la futura classe dirigente a disposizione di chi vuol cambiare in meglio le nostre vite.

“La cosa bella è che ci sono tanti ragazzi che vogliono diventare più competenti per poter fare qualcosa nel loro Paese- spiega il direttore Marco Meloni già deputato del Pd intervistato dalla Dire- sono ragazzi che hanno studiato e studiano qui e in altri Paesi europei, che vengono da noi per una giornata ogni mese per un anno intero. L’esperienza di stare insieme e imparare insieme, ci dicono, è molto valida, bella… I ragazzi incontrano personaggi pubblici importanti e vanno a fare un’esperienza al Parlamento europeo a Bruxelles dove si mettono in contatto con altri giovani e altre scuole di politica”.

Per quanto riguarda l’attività nella sede di Roma, prosegue Meloni, “frequentano le lezioni di importanti esponenti politici e del mondo economico, fanno attività di gruppo, costruiscono proposte politiche. Quest’anno abbiamo lanciato un Erasmus di politica per cui sono venuti 30 ragazzi da Parigi a Roma e viceversa i nostri. L’idea è quella di formare una classe dirigente europea attraverso una scuola di politica. La cosa sta già funzionando, i ragazzi che escono continuano a sentirsi, a frequentarsi, danno vita a iniziative culturali e politiche tra loro, ormai sono più di 300”.

Per iscriversi c’è ancora tempo fino al 30 giugno: “Di media arrivano circa 700 domande, a quel punto verranno selezionati dal comitato presieduto da Emma Bonino e Pascal Lamy, i garanti della scuola. La selezione è un momento molto bello e importante, perché il modo di vivere e di vedere la realtà dei ragazzi di vent’anni è diverso da chi ha qualche decina danni in più”.

Federica e Riccardo hanno finito l’anno di formazione alla Scuola di Politiche nata nel 2015 su iniziativa di Enrico Letta. Ogni anno 100 giovani, a titolo gratuito, seguono le lezioni di importanti esponenti politici e dell’economia, italiani e non. Imparano che cosa significa impegnarsi, fare politica, trovare soluzioni per i problemi del nostro Paese. Info: https://www.scuoladipolitiche.eu/it/

“Dei ragazzi che si erano iscritti l’anno prima me ne hanno parlato veramente molto bene- dice Federica- avevo appena finito l’università e dovevo ancora decidere cosa fare nella vita… Così ho deciso di fare questa esperienza, per conoscere persone con profili completamente diversi, tutti con una passione comune, quella di avere competenze per fare qualcosa per tutti quanti”.

La Scuola di Politiche, dice a sua volta Riccardo, “ha dato la possibilità a 100 ragazzi di sedersi insieme allo stesso tavolo e discutere di materie che sono il cardine del nostro paese. Al tempo stesso, avendo dei background più disparati avevano una spinta per trovare soluzioni in modo democratico, tutti quanti insieme. Anche io ho avuto la possibilità di conoscere la scuola attraverso un rete di colleghi che negli anni passati hanno partecipato. La consiglio a tutti, è veramente un’esperienza unica e fantastica”.

A chi vuole fare l’application, spiega Federica, “consiglio di essere se stessi, non pensate di dover dire chissà che cosa… fa fede quello che fate, chi siete”.

Il corso della Scuola di Politiche si sviluppa tra Roma Milano e Bruxelles in parte anche a Parigi: “a Bruxelles- sottolinea Riccardo- c’è stata la possibilità di toccare da vicino l’istituzione europea dentro al Parlamento Europeo, per conoscere professionisti e persone chiave della vita Europea, dialogare e confrontarsi con loro senza filtri”.

19 giugno 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»