I ragazzi del Cinema America gridano vittoria: arena torna a piazza San Cosimato

Cultura

I ragazzi del Cinema America gridano vittoria: arena torna a piazza San Cosimato

ROMA – L’Arena dei Ragazzi del Cinema America torna a piazza San Cosimato. A renderlo noto è il vicesindaco di Roma, Luca Bergamo, dopo una serie di incontri con l’Associazione guidata da Valerio Carocci. “Ho incontrato l’Associazione Piccolo Cinema America per confrontarci sulla richiesta di svolgere in Piazza San Cosimato l’arena nel mese di luglio. Ho sempre detto che l’arena del Piccolo Cinema America è un progetto di qualità anche se questo non era sufficiente per concedere l’uso della piazza nel quadro di regole a cui siamo soggetti, tra cui quelle della delibera di Consiglio Comunale 48 del 2009 che restringe molto l’uso di tante piazze del Centro Storico, salvo per primarie esigenze dell’amministrazione”. Per questo, aggiunge, “è entrato in ballo il Bando dell’Estate Romana che era necessario per: A) offrire eguali opportunità nell’uso dei luoghi pubblici indicati nel Bando a chiunque intendesse presentare domande di attività culturali compatibili; B) affermare, in forma esplicita e generale con una delibera della Giunta, l’esigenza primaria del Comune a svolgere attività culturali durante l’estate in una serie di luoghi, tra cui diverse piazze del centro storico, consentendo così di autorizzare l’uso di queste ultime anche per una durata superiore a tre giorni; C) Concedere speciali vantaggi indiretti ed eventualmente contributi a chi validamente qualificato, per stimolare e sostenere la programmazione estiva curata da associazioni e operatori culturali”.

E ancora, spiega il vicesindaco, “grazie al suo svolgimento oltre 120 manifestazioni animano l’Estate Romana 2018, per la prima volta distribuite su tutto il territorio della città. Allo stesso tempo restano spazi disponibili alla programmazione culturale estiva in alcuni dei luoghi messi a disposizione dal Bando, tra cui Piazza San Cosimato. L’Associazione Piccolo Cinema America ha colto la circostanza e presentato un nuova domanda di assegnazione della Piazza, che considero anche il segno di un possibile nuovo dialogo. Lo svolgimento del bando ci ha permesso di agire nel quadro di regole vigenti e la sua conclusione ha aperto, in analogia a quanto accade quando una gara pubblica va deserta, la via per accogliere successivamente proposte di attività culturali che non beneficiano dei vantaggi diretti ed indiretti concessi attraverso il Bando, sui luoghi dell’Estate Romana non pienamente impegnati”. Perciò, “alla luce del percorso condotto e dei suoi esiti è mia ferma opinione che la nuova domanda presentata dall’associazione Piccolo Cinema America per il periodo di luglio possa essere accolta. Ritengo molto positivo infine che la proposta presentata proponga anche soluzioni per mitigare l’impatto sonoro sulla piazza prevedendo: A) una sola proiezione per sera e la riduzione degli incontri così da garantire la conclusione delle proiezioni entro la mezzanotte e prevedibilmente prima in diversi casi, B) la proiezione in cuffia con l’abbattimento totale delle emissioni sonora due sere a settimana”.

CAROCCI: ABBIAMO VINTO, CINEMA TORNA A SAN COSIMATO

“Oggi ha vinto la città: dal 2 luglio il Piccolo Cinema America tornerà a vivere e far vivere piazza San Cosimato con 31 notti di proiezioni cinematografiche consecutive a ingresso gratuito. Si conclude così, positivamente, la lunga polemica che ha visto questa storica piazza Trasteverina prima recuperata all’abbandono da 20 ragazzi che con passione la hanno animata e colorata coinvolgendo nelle ultime tre estati il cinema italiano e 170mila spettatori, e quest’anno nuovamente svuotata e abbandonata al degrado e al rumore della movida dopo che tutti gli operatori culturali della città hanno disertato il bando voluto dal Campidoglio”. Lo dice in una nota Valerio Carocci, presidente dell’Associazione Piccolo Cinema America.

“Davanti al flop di questa gara pubblica- si legge nel comunicato- il ‘Piccolo Cinema America’ ha deciso di provare a riempire nuovamente quel vuoto, riconquistando la culla dove sono nate le sue proiezioni estive, ora diffuse nella città nei quartieri periferici di Ostia (Porto Turistico di Roma) e Colli Aniene-Tor Sapienza (Parco della Cervelletta). Appresa la notizia dell’assenza di progetti per San Cosimato, infatti, i ragazzi del Cinema America si sono subito rifatti avanti protocollando una nuova richiesta di occupazione di suolo pubblico al Gabinetto della Sindaca e chiedendo la ricostruzione di un rapporto istituzionale volto a garantire la possibilità di operare in quella piazza a beneficio di tutta la cittadinanza della Capitale”.

Carocci spiega poi che “abbiamo riaperto un dialogo con il Vicesindaco Luca Bergamo, rivendicando le nostre scelte e le nostre posizioni fino in fondo, ma ritenendo anche necessario metterci a disposizione di Roma Capitale per non abbandonare il lavoro di costruzione di relazioni sociali iniziato a San Cosimato che hanno trasformato quella piazza in un luogo sicuro e vivo grazie alla forza aggregativa degli incontri con gli ospiti del mondo del cinema e delle proiezioni dei più grandi capolavori cinematografici. Siamo molto soddisfatti del tavolo che si è aperto in Campidoglio: il vicesindaco ha accettato l’offerta che facemmo a febbraio, ovvero di pagare noi l’occupazione di suolo pubblico (evitando qualunque contributo, anche solo indiretto) e di intervenire con sette serate di proiezioni consecutive, di cui però due in cuffia che, grazie alla collaborazione con Radio Rock, non recheranno alcun disturbo per la quiete degli undici residenti che avevano animato qualche protesta sulla scia delle dichiarazioni della consigliera 5S Gemma Guerrini, mai dimessasi dal suo ruolo di vicepresidente della commissione Cultura”.

Il Piccolo Cinema America, prosegue Carocci, “ha vinto la sua battaglia e, speranzoso di poter proseguire il lavoro negli anni a venire, si congratula con il vicesindaco per aver compreso l’importanza del progetto. Ora siamo a disposizione di Roma Capitale e di tutti i suoi Municipi per lavorare sin da subito all’Estate 2019 anche nei territori più bisognosi, come fatto quest’anno, in collaborazione con la Regione Lazio, alla Cervelletta e al Porto di Ostia”. L’iter amministrativo, si legge nella nota, “è in corso per definire la concessione dell’occupazione di suolo pubblico, sulla quale la giunta del Municipio Roma I Centro ha già espresso parere favorevole, ma la richiesta è stata effettuata sulla base di un ‘nulla mutato’ rispetto agli allestimenti fissi degli anni precedenti, facilitando così i lavori dei tavoli tecnici”.

Partner dell’iniziativa, che dal 29 giugno lascerà il liceo Kennedy per ripartire a San Cosimato il 2 luglio, mantenendo però attivi gli schermi in periferia, saranno la Regione Lazio, Siae e Bnl Gruppo Bnp Paribas, assieme a VoiceBookRadio, la radio nata al Kennedy e oramai media partner dell’iniziativa. “Ringraziamo la preside Lidia Cangemi e tutto il consiglio d’istituto del Kennedy per averci ospitato. Come da accordi, con loro proseguirà il lavoro di integrazione al Pof- dichiarano in coro i ragazzi del Cinema America- L’esperienza all’interno dell’istituto scolastico ha rafforzato ancor di più il nostro lavoro, che nel ‘crescere facendo’ ha contaminato molti studenti della scuola, che hanno già manifestato la loro volontà di continuare ad aiutarci nella gestione dell’arena in piazza. Ora il nostro progetto è nuovamente completo: San Cosimato al centro della città come volano per coinvolgere il pubblico anche nelle arene del Porto di Ostia e del Parco della Cervelletta”.

Intanto le proiezioni non si fermano: domani sera al Porto Turistico di Roma, dove l’arena andrà avanti fino all’8 settembre, Riccardo Scamarcio omaggerà il maestro Francesco Rosi, che fu molto vicino alla battaglia del Cinema America, con la presentazione de ‘Il caso Mattei’. Giovedì alla Cervelletta, iniziativa che si concluderà il 29 Luglio, Paola Cortellesi e Riccardo Milani incontreranno per la prima volta il pubblico del Cinema America con la presentazione di ‘Scusate se esisto’ di Milani, mentre sabato nel cortile del Liceo Kennedy le attiviste della Casa Internazionale delle Donne presenteranno ‘Roma città aperta’. Tutte le proiezioni sono ad ingresso gratuito e iniziano alle 21.15. Il programma completo è su www.ilcinemainpiazza.it.

Ti potrebbe interessare:

19 giugno 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»