Politica

Tutti al voto: urne aperte in 126 Comuni, scrutinio stasera

urne elettoraliROMA  – Oggi si svolgeranno le operazioni di voto, a seguito del primo turno di votazione del 5 giugno, per il turno di ballottaggio per l’elezione dei sindaci di 109 comuni di regioni a statuto ordinario, di cui 104 con popolazione superiore a 15.000 abitanti, tra i quali 16 capoluogo di provincia, e 5 con popolazione pari o inferiore a 15.000 abitanti (l’elenco e’ consultabile nel sito www.interno.gov.it).

Le operazioni di votazione sono iniziate alle 7 e si chiuderanno alle 23; lo scrutinio avra’ inizio stasera stessa al termine delle operazioni di voto e dopo il riscontro del numero dei votanti. Per il turno di ballottaggio nei comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti, poiche’ al primo turno nessun candidato sindaco ha avuto la maggioranza assoluta dei voti, si sceglie tra i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di voti. Nei comuni sino a 15.000 abitanti, in caso di parita’ di voti, si sceglie tra i due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di voti. L’elettore vota tracciando un segno sul nome del candidato prescelto.

Inoltre oggi si svolge il turno di ballottaggio anche: in Friuli Venezia Giulia per le elezioni in 4 comuni, di cui 2 capoluogo di provincia; in Sicilia per le elezioni in 9 comuni; in Sardegna per le elezioni in 4 comuni, di cui 2 capoluogo di provincia.

Il turno di ballottaggio interessa, complessivamente, 126 comuni di regioni a statuto ordinario, del Friuli-Venezia Giulia, della Sicilia e della Sardegna.

Si tratta, in totale di 8.610.142 elettori, di cui 4.805.703 maschi e 4.524.439 femmine, e di 10.130 sezioni elettorali. In particolare, nelle regioni a statuto ordinario, sono interessati 7.967.110 elettori, di cui 3.776.725 maschi e 4.190.385 femmine, e 9.367 sezioni. I risultati delle operazioni elettorali saranno diffusi in tempo reale attraverso il sito www.interno.gov.it.

Infine, il ministero dell’Interno ricorda che, configurandosi il turno di ballottaggio come una prosecuzione delle operazioni del primo turno, possono votare in occasione del ballottaggio solo gli elettori che abbiano maturato il relativo diritto entro il 5 giugno 2016 (giorno del primo turno di votazione); peraltro gli aventi diritto al voto possono partecipare al turno di ballottaggio anche se non si siano recati a esprimere il voto nella votazione del primo turno. Per poter esercitare il diritto di voto presso l’ufficio elettorale di sezione nelle cui liste risulta iscritto, l’elettore dovra’ esibire, oltre ad un documento di riconoscimento, la tessera elettorale personale a carattere permanente

19 giugno 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»