AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari
DIRE - LE OPINIONI

Forum Nazionale dei Giovani, la settimana in pillole

di Maria Cristina Pisani, Portavoce Forum Nazionale dei Giovani

Questa settimana iniziamo con una buona notizia, con 432 voti a favore e nessuno contrario, la Camera ha approvato all’unanimità la legge per la prevenzione e il contrasto del cyberbullismo. È un traguardo importante, è un atto dovuto a tutte le vittime di reati di bullismo.

Proprio ieri sono stata in piazza, a Potenza, al fianco di una delle nostre associazioni, l’Arcigay, per la giornata mondiale contro l’omofobia e la transfobia. C’è bisogno di insegnare concretamente il valore del rispetto, perché la lotta all’omofobia e alla transfobia è prima di tutto una battaglia culturale. Non è possibile tollerare ancora episodi di discriminazione omofoba, lo sdegno e le parole non bastano più.

In secondo luogo voglio brevemente commentare i nuovi dati dell’Istat. Ci troviamo davanti a una diseguaglianza sociale senza precedenti. Non solo c’è, come c’è sempre stato, un divario tra le classi sociali, ma adesso è la stessa composizione ad aumentare le differenze. Allo stesso tempo, i ragazzi, tra i 15 e i 35 anni, che vivono in casa con i genitori sono oltre il 68,1%; 7 giovani su 10 vivono ancora in famiglia. Sembra superficiale ripeterlo ma c’è bisogno di politiche adeguate per favorire la risalita del nostro Paese.

Per quanto riguarda invece le nostre attività voglio segnalarvi la conferenza “Youth for Tomorrow’s Europe”, alla quale abbiamo partecipato insieme al Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega agli Affari Europei, Sandro Gozi, e al Presidente dello European Youth Forum, Luis Alvarado Martinez. Un incontro a cui hanno preso parte le delegazioni di tutti i Consigli giovanili europei e i rappresentanti del governo maltese, attualmente a capo del semestre europeo.

Voglio raccontarvi poi della bellissima iniziativa, organizzata dal Consiglio regionale della Basilicata con la collaborazione dei maggiori quotidiani locali, “GiovanInformati”. I ragazzi si sono cimentati in elaborati di citizen journalism, tramite un percorso di sviluppo di cittadinanza attiva. Come lo stesso Presidente del Consiglio regionale della Basilicata, Franco Mollica, ha più volte dichiarato, la partecipazione attiva è un valore irrinunciabile, per questo bisogna continuare su questa strada fornendo ai ragazzi tutti gli strumenti necessari per permettere loro di partecipare in maniera sempre più attiva alla vita sociale e istituzionale. Offrire l’opportunità di giungere a un approccio consapevole a ciò che accade attorno a loro, alle decisioni che determinano il contesto di vita, di lavoro, e a tutto ciò che contribuisce alla costruzione di “senso sociale”, vuol dire permettere ai ragazzi di decifrare il mondo in ogni suo aspetto, dalla vita sociale e politica della nostra comunità fino a comprendere eventi più ampi e globali.

Intanto vi anticipo che lunedì ci sarà il convegno “Garantire la Giustizia. Corretta e giusta integrazione per la sicurezza”, organizzato dal Forum Nazionale dei Giovani. L’incontro ha come obiettivo quello di favorire l’acquisizione di un sistema detentivo più inclusivo.

P.s Questo fine settimana saremo a Palermo per il congresso di una associazione della piattaforma Giosef Italy e a Bruxelles per un aggiornamento sugli obiettivi dell’Agenda 2030 definiti dalle Nazioni Unite nell’ambito dello sviluppo sostenibile.

19 maggio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988