Bus difettoso e autista non in regola, gita bloccata a Livorno - DIRE.it

Toscana

Bus difettoso e autista non in regola, gita bloccata a Livorno

studenti_autobus_gita

LIVORNO – Gite scolastiche, se il bus è difettoso non si parte. E’ la mission che in Toscana unisce la polizia stradale e l’ufficio scolastico della Regione. Due realtà che insieme stanno applicando un vademecum sulla sicurezza delle gite scolastiche, elaborato dalla direzione centrale delle specialità della polizia di stato, d’intesa con il Miur. E così dall’inizio dell’anno sono stati effettuati più di 600 i controlli effettuati.

La pratica è semplice: alla partenza dei bus oltre agli studenti e agli insegnanti si presentano anche i poliziotti che controllano i mezzi. L’ultimo briefing stamani a Livorno in occasione della gita organizzata dalla scuola media “Bartolena” diretta a Monteriggioni: il bus è stato fermato e i 40 allievi sono restati a terra e sono tornati in classe. Il verdetto: “Autista non in regola, poiché gli era scaduto il permesso di guida” con tanto di “cintura slacciata“. Anche il mezzo, fa sapere la Polstrada, “era inefficiente: la porta di emergenza non si apriva“.

di Diego Giorgi, giornalista

19 maggio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»