Mondo

L’Fmi va da Cantone, ma lui ‘sbotta’ sulla Russia

raffaele cantoneROMA – “Oggi avevamo in ufficio il Fondo monetario internazionale per una audizione”. Lo rivela il presidente Anac, Raffaele Cantone, arrivando a un convegno a Confindustria. “Bisogna essere sempre molto cauti con chi non è ben disposto con l’Italia“, sottolinea il magistrato.

Ci hanno chiesto della corruzione in Italia e noi abbiamo detto che è elevata, ma loro hanno scritto ‘molto elevata’”. A quel punto, racconta, è intervenuto Cottarelli che “per fortuna ha corretto la risposta”. Poi, attacca: “io mi indigno da cittadino italiano a sentire che ci sono paesi dell’est Europa che sono meno corrotti dell’Italia, come ad esempio la Russia. Noi siamo leali, gli altri lo sono meno”.

19 maggio 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»