Europa in pillole del 19 aprile - DIRE.it
a cura di Alessandro Melia

a cura di Alessandro Melia

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su google
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

Incendio devasta Cattedrale Notre Dame, resterà chiusa sei anni

Martedì scorso un grande incendio ha bruciato una parte della cattedrale di di Notre-Dame di Parigi. Distrutta la guglia e due terzi del tetto di legno realizzato nel 1860. Le opere d’arte conservate nella cattedrale si sono salvate. La Procura di Parigi ha aperto un’indagine per incendio colposo: il sospetto è che le fiamme si siano sviluppate tra i ponteggi allestiti per il restauro della guglia, poi crollata proprio a causa dell’incendio. La cattedrale resterà chiusa per cinque o sei anni. Gran parte dei costi per il restauro sarà a carico delle casse pubbliche, ma dai privati sono già stati stanziati 700 milioni di euro.

Greta Thunberg al Parlamento europeo: "Politici agiscano"

“Mi aspetto che i politici agiscano ora perché non c’è molto tempo, abbiamo una finestra che non sarà aperta a lungo per fare qualcosa”. Lo ha detto la giovane attivista svedese per il clima Greta Thunberg, in un discorso al Parlamento europeo. Thunberg, diventata nota per i suoi scioperi a favore dell’ambiente, ha parlato davanti alla commissione Ambiente di cambiamento climatico, acidificazione degli oceani, prospettive entro il 2030, e altri temi di cui si è occupata spesso in questi mesi. “Ai giovani – ha aggiunto – dico che dovete continuare perché state facendo un grande lavoro”.

Finlandia, alle elezioni vincono i Socialdemocratici

Il Partito Socialdemocratico finlandese, di centrosinistra, ha vinto le elezioni che si sono tenute domenica scorsa, ottenendo il 17,7 per cento dei voti. Appena dietro si sono posizionati i Veri Finlandesi, partito antieuropeista, che hanno ottenuto il 17,5 per cento dei voti, mentre il partito del primo ministro uscente Juha Sipila, il Partito di Centro, è arrivato quarto, con il 13,8 per cento dei voti. Non sarà facile per i Socialdemocratici formare un governo: se dovessero riuscirci, il leader Antti Rinne diventerebbe il primo capo di un governo di sinistra in Finlandia dal 2003.

Il Parlamento europeo ha approvato una direttiva sui 'rider'

Il Parlamento Europeo ha approvato una direttiva che stabilisce una serie di diritti per i lavoratori della ‘Gig economy’, come i rider che si occupano di consegne a domicilio, ma anche i lavoratori di pulizie domestiche. La proposta passerà ora al Consiglio dell’Unione Europea, dove dovrà essere approvata dai ministri competenti degli stati membri che avranno tre anni per implementarla nelle loro legislazioni. Tra gli obblighi stabiliti dalla direttiva c’è quello per i datori di lavoro di informare i loro dipendenti su una serie di “aspetti essenziali” del loro impiego: la descrizione, il giorno di inizio e le informazioni sulla paga e le indicazioni sugli orari di lavoro.

Parlamento europeo: dispositivi sicurezza obbligatori su auto

Il Parlamento Europeo ha approvato un regolamento che obbligherà i produttori di auto a inserire nuovi dispositivi di sicurezza per ridurre la mortalità degli incidenti stradali. Il provvedimento stabilisce che a partire dal maggio 2022 in tutti i nuovi modelli dovranno essere installati il sistema di frenata d’emergenza per ostacoli, il rilevatore di disattenzione e stanchezza del conducente, il sistema di emergenza di mantenimento della corsia, il dispositivo di blocco dell’accensione con rilevatore di alcol. L’obbligo entrerà in vigore per tutti i veicoli, a prescindere dall’anno in cui sono stati progettati, nel 2024.