DIRE sanità

Hpv, Ricciardi (Iss): “In mezz’ora di tv vanificati anni di lavoro”

Walter Ricciardi

ROMA – “Abbiamo ricevuto centinaia di segnalazioni di madri spaventate e questo è stato il danno più grave. E’ vanificare nell’arco di mezz’ora di pessimo giornalismo anni e anni di lavoro. La letteratura scientifica ci dice che questo (vaccino hpv, ndr) è uno dei vaccini più sicuri che l’uomo abbia mai prodotto. Non si sono verificati effetti indesiderati gravi, né malattie importanti, né tantomeno la morte. Dato che protegge da una malattia terribile che è il cancro ad una serie di organi è importante farlo tranquillamente perché è uno dei prodotti più sicuri che la medicina abbia mai prodotto”. Così Walter Ricciardi, presidente dell’Istituto superiore di sanità, intervenendo a Effetto Giorno, su Radio 24, torna a commentare la puntata di Report andata in onda lunedì sera.

Tornando a commentare la puntata di Report, Ricciardi sottolinea: “Forse la cosa più grave dal punto di vista dell’effetto sulle mamme sono state quelle ragazze. Far parlare le ragazze senza magari far parlare immediatamente dopo il medico che le aveva visitate o coloro che avevano accertato la loro condizione, ha scatenato nelle madri che avevano già vaccinato le loro figlie e in quelle che si apprestano a vaccinarle terrore puro. Se ci fosse soltanto un caso, ma ce ne saranno di più, di cancro alla cervice uterina tra tanti anni dovuto al fatto che una madre non ha fatto vaccinare la figlia a causa di Report, questi giornalisti dovrebbero prendersi tutta la responsabilità”, conclude Ricciardi.

19 aprile 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram