Tg Lazio, edizione del 19 marzo 2019

Tg Lazio, edizione del 19 marzo 2019

CUCCHI: CHIUSA INCHIESTA PER DEPISTAGGI, 8 CC A RISCHIO PROCESSO

Falso, favoreggiamento, omessa denuncia e calunnia: sono questi i reati contestati a otto Carabinieri coinvolti nell’inchiesta bis sui depistaggi legati al pestaggio di Stefano Cucchi, il geometra romano morto il 22 ottobre 2009 all’ospedale Pertini. Tra i carabinieri che rischiano di finire a processo il generale Alessandro Casarsa, all’epoca comandante del Gruppo Roma, e il colonnello Lorenzo Sabatino, già responsabile del reparto operativo. Il 415 bis è firmato dal pm Giovanni Musarò e dal procuratore Giuseppe Pignatone.

RAGGI: PRESENZA AMBULANTI IN SITI MONUMENTALI DEVE FINIRE

“Stiamo lavorando affinchè nei siti monumentali e archeologici si possa mettere la parola fine alla presenza degli ambulanti”. Lo ha assicurato oggi il sindaco di Roma, Virginia Raggi, durante la presentazione della nuova sovrintendente di Roma Capitale, Maria Vittoria Marini Clarelli. Raggi ha sottolineato che nella Capitale “gli ambulanti sono oltre 11 mila. Non tutti gli ambulanti sono abusivi, ma dobbiamo ripristinare il decoro e la corretta definizione degli spazi”. Marini Clarelli ha invece annunciato che le Mura Aureliane avranno una nuova illuminazione e che in primavera partiranno i lavori sul Mausoleo di Augusto.

BAMBINO GESÙ COMPIE 150 ANNI, COMPLEANNO CON MATTARELLA

L’Ospedale Bambino Gesù ha festeggiato oggi 150 anni di attività. Alla cerimonia hanno partecipato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il segretario di Stato, cardinale Parolin, il presidente della Regione, Nicola Zingaretti e il sindaco di Roma, Virginia Raggi. Mattarella ha visitato la struttura di San Paolo, inaugurata nel 2012, incontrando operatori e pazienti. “Il Bambino Gesù è un punto di riferimento per Roma e per l’Italia” ha commentato il Capo dello Stato.

DA MARATONA A TRIATHLON, NASCE CIRCUITO ‘ROMA CLASSICS’

La Maratona di Roma, la Roma Half Marathon, la Granfondo Campagnolo e il Triathlon internazionale da oggi si fondono nel ‘Roma Classics’, un circuito unico che permetterà l’iscrizione agevolata per le combinate, stimolando gli sportivi a partecipare a più eventi. La formula è stata presentata in Campidoglio dall’assessore allo Sport, Daniele Frongia. A chi porterà a termine due sfide verrà consegnato il diploma di ‘Gladiatore di Roma’, chi ne chiuderà tre sarà iscritto nella lista dei ‘Cesari di Roma’, chi le completerà tutte sarà nominato ‘Imperatore Augusto’.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Guarda anche:

19 Marzo 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»