Da ‘Lucha y Siesta’ ai consultori, donne in fermento domani a Roma

Le donne di Roma si incontrano in università e quartieri per confrontarsi sulle principali vertenze di genere aperte, nella Capitale e non solo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – A poco meno di 20 giorni dallo sciopero dell’8 marzo le donne di Roma si incontrano in università e quartieri per confrontarsi sulle principali vertenze di genere aperte, nella capitale e non solo. Un fermento che attraverserà gli spazi pubblici della città domani, mercoledì 20 febbraio, a partire dal lancio di ‘G.U.A.I. A chi ci tocca’, il progetto di mutualismo e autodifesa nato a Roma per dare vita a nuovi strumenti di emersione di discriminazioni, violenze e molestie. L’appuntamento è per alle le 14,30 alla facoltà di Scienze Politiche della Sapienza. Dell’esito dell’incontro del 14 febbraio alla Regione Lazio su accessibilità, spazio giovani e fabbisogno delle équipe nei consultori del Lazio, invece, si discuterà dalle 16 al consultorio di Piazza dei Condottieri con il Coordinamento delle Assemblee delle Donne dei Consultori. Chiude la giornata alle 18 l’assemblea pubblica alla Casa delle Donne ‘Lucha y Siesta’ a rischio chiusura, organizzata per “ragionare insieme su come reagire e salvaguardare gli spazi di elaborazione, incontro e trasmissione delle pratiche femministe”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

19 Febbraio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»