Berlusconi: "Il fascismo e' morto e sepolto, a Macerata uno fuori di testa"

Politica

Berlusconi: “Il fascismo e’ morto e sepolto, a Macerata uno fuori di testa”

ROMA – “Il fascismo è morto e sepolto. I fascisti sono morti ma ricordo che fascismo e nazismo sono arrivati come movimenti socialisti”. Lo dice Silvio Berlusconi, ospite di Che tempo che fa. A proposito dell’attentato di Luca Traini a Macerata, Berlusconi spiega che “è stato il gesto di un singolo fuori di testa che ha agito per conto suo. Mentre invece c’è questo movimento dell’antifascismo che a Piacenza ha picchiato un esponente delle forze dell’ordine: è un movimento pericoloso che viene dai centri sociali ed ha un programma di iniziative inaccettabile”.

Migranti, Berlusconi: “C’e’ paura, puo’ nascere malapianta del razzismo”

“C’e’ un sentimento di paura in tutta Italia che potrebbe far nascere anche la malapianta del razzismo. Finora non c’e’ ma credo che la situazione vada chiarita”, afferma Silvio Berlusconi ospite del programma di Fabio Fazio su Rai 1 a proposito della percezione di insicurezza che accompagna il fenomeno della migrazione.  “La paura e’ vera anche per i tanti reati commessi dagli immigrati”, ha aggiunto il Cavaliere.

Elezioni. Berlusconi: senza maggioranza al voto subito

“In Italia non esistono le condizioni per dare vita ad una grande coalizione. Se nessuno raggiungera’ la maggioranza si tornera’ al voto subito“, spiega il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi a ‘Che tempo che fa’.

19 febbraio 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»