AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE marche

Spacca: Whirlpool rispetti gli accordi sull’integrazione Indesit, 83mln di investimenti

indesit“Abbiamo chiesto a Whirlpool il rispetto degli impegni occupazionali e produttivi sottoscritti nell’accordo del 3 dicembre 2013, a difesa dell’occupazione fino al 2018, del rilancio degli investimenti di 83 milioni di euro e della centralità delle Marche nella strategia aziendale del Gruppo”. Così il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, commenta l’incontro del tavolo Whirlpool-Indesit a cui ha partecipato oggi al Ministero dello Sviluppo Economico.
“La finalità della Regione- aggiunge- è di favorire un piano industriale ‘virtuoso’ per l’integrazione tra Whirlpool e Indesit, le cui condizioni sono il rispetto dell’Accordo 2013, la tutela dell’occupazione, delle prospettive produttive della prima azienda industriale delle Marche, del suo vastissimo indotto di Pmi sul territorio. La Regione ha da tempo costantemente rappresentato a Whirlpool tali esigenze, anche in modo formale, pur non avendo una competenza diretta sulle grandi imprese, esercitando una costante azione di pressing istituzionale”.

Secondo Spacca, “è necessario conoscere quanto prima, dunque, il dettaglio del piano industriale di Whirlpool per valutarne le ricadute nelle Marche. Tali elementi non sono stati ancora forniti. Tuttavia è positiva la disponibilità al confronto con le istituzioni e le forze sociali manifestata oggi da Whirlpool: speriamo che si possa esprimere quanto prima anche con fatti concreti e sostanziali. Inoltre- sottolinea- abbiamo anche chiesto al Mise di concretizzare il progetto di Piattaforma fisica di ricerca e innovazione per il settore predisposto dalla Regione Marche, che nel frattempo ha anche attuato e rispettato tutti gli impegni previsti sempre nell’Accordo del 2013”.

“Per la Regione – prosegue Spacca – è fondamentale che Whirlpool sviluppi un piano industriale che rispetti gli impegni dell’Accordo siglato al Mise a dicembre 2013,  per coniugare la inevitabile ricerca di sinergie per la competitività internazionale del Gruppo con la salvaguardia dell’occupazione, degli investimenti e della coesione sociale del territorio”.

Il presidente della Regione aveva già incontrato il 23 aprile 2014, presso la Regione Marche, i vertici Whirlpool (Marc Bitzer, Presidente North America&emea e Esther Berrozpe, Presidente emea) L’Accordo del 3 dicembre 2013 era stato siglato dal Mise, dalle Regioni, dalle forse sociali e dall’azienda, a conclusione di una vertenza relativa alla necessità di avviare un piano di salvaguardia e razionalizzazione dell’assetto aziendale.

Al tavolo di oggi il presidente della Regione ha ribadito la necessità del rispetto veloce degli altri impegni assunti dal Ministero dello Sviluppo su altre vicende rilevanti per la comunità regionale: semplificazione e proroga veloce dell’Accordo di programma, incontro sulla JP per agevolare la continuità occupazionale e produttiva dell’impresa e dell’indotto.

19 febbraio 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988