AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE europa

Bce lascia i tassi al minimo storico e conferma acquisto di titoli “fino a miglioramento inflazione”


ROMA –Resta a zero il costo del denaro in tutta l’area Euro, mentre prosegue il massiccio programma di acquisti di asset da parte della Bce. Ma non solo: “Se le prospettive dovessero divenire meno favorevoli o se le condizioni finanziarie diventassero incoerenti con ulteriori progressi verso un aggiustamento durevole del percorso dell’inflazione, il Consiglio direttivo resta pronto a incrementare il programma in termini di entità e/o durata”.

E’ questo quello che emerge dalla riunione di oggi il Consiglio direttivo della Banca centrale europea, che ha deciso di lasciare il tasso di interesse sulle principali operazioni di rifinanziamento allo 0.00%,mentre quello sulle operazioni di rifinanziamento marginale rimarrà allo 0,25% e quello sui depositi presso la banca centrale rimarrà a -0,40%.

Il Consiglio direttivo “continua ad aspettarsi che i principali tassi di interesse della Bce restino ai presenti livelli o a livelli inferiori per un esteso periodo di tempo e ben oltre l’orizzonte degli acquisti netti di attività“, si legge in una nota dell’Eurotower.

Rispetto alle “misure di politica economica non standard”, il Consiglio direttivo della Banca centrale europea conferma che “continuerà a effettuare acquisti nell’ambito dell’Asset purchase programme (App) al tasso mensile attuale di 80 miliardi fino alla fine di marzo 2017 e che da aprile 2017 gli acquisti netti di asset sono previsti continuare al ritmo di 60 miliardo al mese fino alla fine di dicembre 2017 o oltre, se necessario, e in ogni caso fino a quando il Consiglio non veda un sostenuto aggiustamento nel perforso dell’inflazione che sia coerente con i suoi obiettivi” in materia.

19 gennaio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988