AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE welfare

Pendolari, Delrio: “Evitato taglio del servizio del 40%, salirà del 7%”


ROMA – Evitato un taglio del servizio del 40%, che invece salira’ ora del 7%: sono questi gli effetti del nuovo contratto di servizio Intercity, presentato oggi alla stazione Termini a Roma alla presenza del ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture. Miglioramenti previsti per l’Intercity Giorno (+12%) e per i posti offerti (+16%), con una media giornaliera di 6mila passeggeri ovvero due milioni l’anno. Garantita anche per flessibilità per l’Intercity Notte, piu puntualità e affidabilità,  più servizi a bordo treno e più comfort.

Da due anni attendevamo questo contratto– dice Delrio- il servizio veniva prorogato ma senza avere progetti a lunga scadenza. Ora abbiamo la certezza di un servizio dedicato alle fasce più deboli della popolazione” . Intercity “e’ ormai entrato nella testa e nella quotidianita’ della gente, muove 12 milioni di passeggeri” , ricorda Delrio. Così il servizio sarà potenziato, “ci saranno più risorse- aggiunge- piu’ di 100 milioni all’anno per dieci anni e collegamenti migliori con le zone più deboli del Paese” .

Capiamo le ragioni dell’azienda e dei pendolari, in alcune fasce l’aumento e’ stato importante. Invitiamo pertanto le Regioni a sedersi attorno ad un tavolo, la disponibilità ad aprirne uno c’e'”, conclude Delrio.

Per Barbara Morgante, ad Trenitalia, si tratta di una “opportunità sia per noi che per i clienti. Siamo contenti come azienda perché finalmente possiamo misurarci con un contratto che sostiene i costi che produce. Ci sono tanti obiettivi da raggiungere ma lo facciamo con nuovo entusiasmo. Inizia una nuova era“, termina l’amministratore delegato.

 

19 gennaio 2017

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988