AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lombardia

Treni, da Rfi-Trenitalia 40 mln entro il 2022: saranno potenziate 5 stazioni

MILANO – “Un fiore all’occhiello è sicuramente quello che riguarda i lavori di potenziamento tra la stazione Bergamo e l’ospedale cittadino Papa Giovanni XXIII con la rimozione del passaggio a livello di via Martin Luther King”. Lo ha detto l’amministratore delegato di Rete ferroviaria italiana, Maurizio Gentile, presentando l’intesa firmata nel pomeriggio tra Regione Lombardia, rappresentata dall’assessore alle Infrastrutture Alessandro Sorte, e Rfi.

L’accordo prevede il potenziamento di cinque stazioni sulle linee Mortara-Milano, Milano-Lecco-Sondrio-Tirano e Codogno-Mantova. Gli interventi di potenziamento saranno sia infrastrutturali (“apriremo nuovi sottopassaggi– ricorda Gentile- e consentiremo entrate multiple ai convogli in stazione”) sia di natura tecnologica sui convogli. Verranno realizzati per fasi entro il 2022 con un investimento economico di 40 milioni di euro, cofinanziati al 50% tra Regione Lombardia e Rfi.

“Noi come Regione Lombardia crediamo nel trasporto pubblico su ferro e investiamo tanti milioni sia per acquistare nuovi treni che per potenziare le infrastrutture”, ricorda l’assessore regionale alle infrastrutture e mobilità Sorte a margine della firma dell’accordo da 40 milioni, divisi a metà tra Rfi e Pirellone, per velocizzare e potenziare la rete ferroviaria in Lombardia. “Oggi crediamo- prosegue Sorte- che da Rfi sia arrivato un segnale importante di una collaborazione che si rafforzerà nel tempo”.

di Nicola Mente, giornalista professionista

19 gennaio 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988