Lazio

Arresti per lavori San Camillo; Torna a risplendere Portico Ottavia; Già influenza ma più vaccinati


Ecco i titoli del Tg Roma e Lazio dell’edizione di oggi:

CORRUZIONE E TRUFFA PER LAVORI AL SAN CAMILLO: DUE ARRESTI

Corruzione e truffa su alcuni appalti per lavori nei padiglioni dell’ospedale San Camillo-Forlanini di Roma. E’ quanto hanno scoperto i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trastevere. Due persone sono finite agli arresti domiciliari, quattro colpite dalla misura del divieto temporaneo di esercitare attivita’ imprenditoriale, e altre due dalla sospensione dall’esercizio di un pubblico ufficio. L’inchiesta era partita nell’agosto del 2016 dopo il crollo di un controsoffitto del padiglione Marchiafava e alcuni dissesti riscontrati in altro padiglione.

DOPO 14 ANNI PONTEGGI TORNA A RISPLENDERE IL PORTICO DI OTTAVIA

Dopo oltre 14 anni di ponteggi, e’ terminato il restauro del complesso archeologico del Portico di Ottavia al Ghetto di Roma. Questa mattina l’intervento di salvataggio dei resti dell’Antico Tempio romano e della chiesa di San Sant’Angelo alla pescheria e’ stato presentato al pubblico dal sindaco di Roma, Virginia Raggi. Il progetto di recupero ha riguardato la pulitura, il restauro e il consolidamento delle parti lapidee, degli intonaci e degli affreschi del monumento. “Oggi viene restituito questo gioiello a Roma- ha detto Raggi- E’ stato un restauro estremamente complesso, ma non finisce qui: con il bilancio 2018 sono state individuate le risorse per terminare il restauro delle pareti laterali e del podio”.

IN PIAZZA NAVONA PELUCHE, CHIOSCHI E TRANSENNE PER FESTA BEFANA

L’agenzia Dire ha effettuato oggi un sopralluogo a Piazza Navona, che si prepara a ospitare la tradizionale festa della Befana. Da una parte della piazza i chioschetti verde metalizzato, alternati ai gazebo bianchi prescritti dal nuovo regolamento, pronti per essere riempiti di dolciumi e presepi. Dall’altra i tradizionali peluche in formato gigante. Con Topolino e gli scimmioni giganti davanti alla chiesa di Sant’Agnese in Agone. Sul fronte sicurezza, al momento la novita’ e’ rappresentata da una serie di transenne metalliche poste all’ingresso della piazza.

NEL LAZIO INFLUENZA OLTRE SOGLIA EPIDEMICA, MA PIU’ VACCINATI

Nel Lazio l’influenza e’ arrivata in anticipo rispetto al picco atteso a gennaio, e sta mettendo a dura prova gli studi medici. Gia’ superata la soglia epidemica. Le persone lamentano improvvisa febbre alta, dolori muscolari, mal di gola e tosse. La Regione Lazio ha messo in campo oltre un milione di vaccini. “La campagna sta andando molto bene- ha detto il segretario regionale della Fimmg, Maria Corongiu- Ogni studio medico ha vaccinato almeno il 10% in piu’ dei propri assistiti. Se il trend continuera’ cosi’ fino al 31 dicembre, avremo una copertura maggiore dello scorso anno”.

18 dicembre 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»