Europa

Austria, giura il nuovo governo di estrema destra


ROMA – E’ stato annunciato il nuovo governo dell’Austria, dopo il giuramento ufficiale nel palazzo presidenziale alla presenza di Alexander Van der Bellen: il piu’ giovane premier d’Europa, il 31enne Sebastian Kurz, ha presentato la lista dei nuovi 13 ministri di cui – come molti prevedevano – sei appartengono alla destra estrema dell’Fpo.

Un esecutivo guidato dai popolari dell’Ovp ma che lascia dunque spazio all’ultra-nazionalismo, alla linea anti-immigrazione e anti-islam, sulla scia di quanto gia’ avvenuto negli ultimi mesi in altri Paesi europei. Il ruolo di vice-cancelliere e’ andato a Heinz-Christian Strache, segretario dell’Fpo; partito che, arrivato terzo alle urne, si e’ aggiudicato, tra gli altri, tre dicasteri chiave: Interni, Difesa ed Esteri.

LEGGI ANCHE: Austria, Meloni: “Giù le mani dall’Alto Adige”

Mentre la cerimonia era in corso, oltre 2mila persone hanno sfilato a Vienna su invito dalle sinistre e dalle associazioni per i diritti umani contro l’ingresso dell’Fpo nel governo, mostrando cartelli con su scritto “fuori i nazisti” e “i rifugiati sono i benvenuti”.

Domani Kurz sara’ a Bruxelles per incontrare il capo della Commissione europea Jean-Claude Juncker e il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk.

18 dicembre 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»