Pd in calo? "No, dobbiamo ancora iniziare a fare campagna elettorale" - DIRE.it

Politica

Pd in calo? “No, dobbiamo ancora iniziare a fare campagna elettorale”


ROMA – “Pd in calo? Non la penso come Renzi. La situazione e’ brutta perche’ il Pd e’ fermo, non sta facendo campagna elettorale, non l’abbiamo ancora iniziata, ma la partita e’ tutta aperta”. E’ quanto ha dichiarato il deputato del Partito democratico Michele Anzaldi, intervistato a Radio Rai alla trasmissione ‘6 su Radio1’.

“Ho aiutato Renzi per le primarie- ha aggiunto Anzaldi- subito dopo la sconfitta al referendum, quando si e’ dimesso da premier e da segretario. Anche in quel momento i sondaggi erano bassi, il Pd aveva appena subito la scissione, una parte del partito se ne era andata. Eppure ha recuperato, con un minimo di campagna e con un programma spiegato agli italiani. Ha recuperato due punti a settimana, arrivando a diventare primo partito italiano. La partita e’ tutta aperta, ma ancora siamo fermi. Dobbiamo dire quello che pensiamo sulle tasse, sul lavoro”.

A proposito del ruolo del premier Paolo Gentiloni, Anzaldi ha detto: “Gentiloni fa parte di una squadra che si chiama Pd. Insieme ad altre personalita’ che sono la forza di questo Paese, come Minniti, Delrio, Franceschini, ma anche persone non candidate e non con ruoli di governo come Prodi e Veltroni. E’ la migliore squadra degli ultimi quarant’anni che ha avuto questo Paese”. Sulla sottosegretaria Maria Elena Boschi Anzaldi ha detto: “Deve essere ricandidata senz’altro perche’ ha lavorato bene”.

18 dicembre 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»