ApprofonDiRE

Natale, il regalo sotto l’albero? Il 21% vorrebbe trovare un viaggio

ROMA – “Viaggiare”, dice lo scrittore svedese Jan Myrdal, “e’ come innamorarsi: il mondo si fa nuovo“. Non sappiamo se gli italiani amino viaggiare per il gusto di preparare la valigia e uscire dalla routine. O se conoscere luoghi e culture sconosciuti li riporti ai tempi delle farfalle nello stomaco, sepolte in una relazione di lunga data o nelle delusioni degli eternamente single. Una cosa e’ certa: i viaggi restano in cima ai regali preferiti dagli italiani.

Una notizia, targata SpeedVacanze.it, che non puo’ non allettare i tanti che nel Belpaese sono impegnati, in questi giorni a ridosso delle feste natalizie, nella corsa delle corse: la ricerca del regalo perfetto da infilare sotto l’albero.

Secondo un sondaggio del portale specializzato nell’organizzazione di vacanze per single, sono infatti il 21% (su un campione di 2.000 tra i 18 e i 65 anni) gli italiani che, in questo periodo dell’anno, sperano di ricevere in dono dei viaggi, seguiti a stretto giro dal 19% che preferisce regali tecnologici. Orologi, penne e gioielli, scelti dal 18% del campione, occupano il terzo posto nella classifica dei doni piu’ amati, mentre capi di abbigliamento e accessori si attestano il quarto (16%). Profumi (12%), libri e calendari (7%) e prodotti enogastronomici (4%) chiudono la classifica.

Tra le capitali europee preferite, in base alle registrazioni sul portale, svettano Praga e Lisbona, mentre per Capodanno gli italiani prediligono le mete nostrane, come Canazei, in Val di Fassa, la Toscana e il Lago di Garda. La citta’ che va per la maggiore per il primo giorno dell’anno e’ Rio de Janeiro dove si celebra uno dei capodanni piu’ belli del pianeta, con il rito scaramantico del salto delle sette onde alla mezzanotte. Richiesti anche Kenya e Thailandia, per gli amanti del Capodanno che sa d’estate… in attesa di quella vera, ancora lontana.

18 dicembre 2017
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»