Pd, Minniti si candida alla segreteria: “Non sono lo sfidante renziano”

Quanto a Nicola Zingaretti, afferma: "Non e' un avversario, mai ne parlero' male"

Condividi l’articolo:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Io non sono lo sfidante renziano. In campo c’e’ solo Marco Minniti“, dice Marco Minniti, in un’intervista a Repubblica, con la quale annuncia la sua candidatura alla segreteria del Pd

A proposito di Renzi, Minniti dice: “Essendo stato tra chi non ha esagerato nel lodarlo quando era al potere non ho alcun bisogno di prenderne le distanze. Renzi ha perso e si e’ giustamente dimesso assumendosi responsabilita’ che vanno anche oltre le sue. Il tema ora non e’ piu’ questo, ma come salvaguadare il progetto riformista. Connettere il riformismo al popolo”. 

Quanto a Nicola Zingaretti, Minniti afferma: “Non e’ un avversario, mai ne parlero’ male. Io penso a un ricamo unitario che valorizzi le differenze politiche. Per questo proporrò a tutti i candidati un codice di comportamento in cui vorrei scrivere che chiunque vinca, avrà la collaborazione degli altri”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

18 Novembre 2018
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»