Passatempi in volo? Un italiano su 3 prova a flirtare con hostess e steward - DIRE.it

Giovani

Passatempi in volo? Un italiano su 3 prova a flirtare con hostess e steward

aereo_passeggeri_volo

BOLOGNA – Un italiano su tre ha cercato di flirtare con hostess e steward Ma solamente il 10% ha avuto successo. E’ quanto emerge da un sondaggio di Jetcost, un motore di ricerca di voli e hotel. Insomma, la ricerca di un flirt ad alta quota è una fantasia comune e in tanti ci provano. A riuscirci, però, è uno su dieci. Il sondaggio di Jetcost è nato con l’intento di capire come i passeggeri preferiscono trascorrere il tempo in volo. Le risposte più frequenti sono state: ascoltare musica, parlare con i compagni di viaggio, guardare film, dormire e leggere un libro o una rivista. Il 30%, però, ha dichiarato anche di aver tentato un approccio con il personale di bordo. E quando gli è stato chiesto cosa li aveva spinti a “provarci”, queste sono state le motivazioni: il 37% ha detto che si sentiva attratto dalla hostess o dallo steward, il 23% ha ammesso di essersi fatto trasportare dalle storie piccanti sul conto degli assistenti di volo, il 17% ha dichiarato di essere stato spinto solo dalla voglia di trasgredire.

aereo_volo_passeggeroCome ha reagito il personale di volo? Il 42% dei viaggiatori ha detto di essere stato guardato con stupore, il 30% ha detto che l’assistente di volo è stato al gioco, il 21% ha confessato che hostess o steward hanno cercato di evitarli per il resto del viaggio, mentre il 7%, oltre a incassare il due di picche, è stato trattato male. Gli ‘audaci’ sono molto spesso uomini che donne (il numero degli uomini che ha provato a flirtare con le hostess è doppio rispetto a quello delle donne che hanno approcciato gli steward). La percentuale di italiani interessati alle “avventure aeree” è più alta rispetto a molti altri paesi europei, ad eccezione della Spagna, dove ci ha provato con hostess e steward il 36% (il 15% ha raggiunto l’obiettivo). In Germania la percentuale è il 22% (l’8% con successo), in Portogallo il 20% (il 9% ce l’ha fatta), in Francia si scende al 15% dei francesi (l’8% ha raggiunto l’obiettivo) e in Gran Bretagna al 14% (il 6% ha raggiunto l’obiettivo). Un rappresentante del motore di ricerca Jetcost commenta così i risultati del sondaggio: “Sembra che avere un’avventura con un assistente di volo sia una fantasia comune a molti italiani e mi chiedo se a crearla abbia contribuito anche qualche film. Per il personale di bordo, però, non è poi così piacevole, ma ha sicuramente l’esperienza sufficiente per individuare subito il soggetto che si accinge a fare delle avances per tenerlo a freno fin dall’inizio”.

18 novembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»