Referendum, Grasso: “Governo di scopo? Mi concentro sul mio lavoro” /FOTOGALLERY

ANCONA – “Ci sono tre cose nella mia vita in cui non credo: oroscopi, sondaggi e le previsioni di fantapolitica”. Lo ha detto il presidente del Senato Pietro Grasso ad Ancona prima di intervenire al convegno ‘I giovani incontrano la legalità’ organizzato dal consiglio regionale delle Marche all’Università Politecnica delle Marche. In merito ad un possibile Governo di scopo, in caso di vittoria del ‘no’ al referendum, indiscrezioni politiche darebbero l’ex magistrato in pole per la presidenza. Aggiunge: “Io mi concentro su quello che devo fare e cerco di farlo al meglio”.

“SONO EUROPEISTA CONVINTO E NON A FASI ALTERNE”

Sono un europeista convinto e non a fasi alterne. Ma l’Ue faccia di più sull’immigrazione”. Dopo la partecipazione al convegno sulla legalità di Ancona il presidente del Senato Pietro Grasso si sposterà a Fano dove consegnerà la cittadinanza onoraria al piccolo Divane. Il bambino camerunense, nato durante un viaggio della ‘speranza’ nel Mediterraneo sull’imbarcazione di salvataggio di Medici Senza Frontiere, attualmente è ospitato in una struttura di accoglienza a Fano. “Accogliere è un dovere morale e giuridico- spiega Grasso- L’integrazione è un’opportunità per il nostro paese. Io sono un convinto europeista e non a fasi alterne. Spero però che l’Europa si convinca che il problema dell’immigrazione deve essere supportato da tutti i paesi europei e non solo da paesi sul mare come Italia e Grecia”.

“DANNI DI ROMA SONO MINUZIE RISPETTO A MARCHE”

“A Roma minuzie rispetto a quello che è accaduto nelle Marche”. Il presidente del Senato Pietro Grasso ha così commentato la proposta avanzata dal sindaco di Roma Virginia Raggi di inserire la Capitale nell’elenco dei Comuni più danneggiati dalle scosse del sisma del 28 e del 30 ottobre (‘cratere’), per ricostruire la palazzina di ponte Milvio. “Io non entro nella discrezionalità dell’amministrazione capitolina– ha detto Grasso alla Dire- ma penso che il Comune di Roma abbia i fondi per sopperire al meglio a quelle che sono minuzie rispetto a quello che ho visto nelle Marche“. Ieri ha visitato Camerino uno dei comuni più colpiti dal terremoto. “Ho constatato di persona che la coppia Errani e Curcio è molto attenta non solo a fare le cose ma a farle nel massimo della legalità- ha proseguito Grasso- Si istituirà un apposito ufficio che controllerà questo aspetto in maniera specifica. La legalità è un aspetto non trascurato”.

di Luca Fabbri, giornalista

18 Novembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»