Sardegna

Per riqualificare beni regionali arrivano 40 milioni

Quaranta milioni di euro per la riqualificazione e riconversione di beni appartenenti al patrimonio disponibile regionale. È la cifra messa a disposizione dall’assessorato degli Enti locali della Sardegna, che oggi ha pubblicato l’Avviso di finanziamento destinato a Comuni e Unioni di comuni.

“L’obiettivo è quello di consentire, da un lato, la rifunzionalizzazione dei beni attualmente inutilizzati e, dall’altro, la riduzione delle spese di custodia e vigilanza, di messa in sicurezza e manutenzione, attualmente in carico all’Amministrazione regionale”, si legge in una nota della Regione, che chiarisce che saranno oggetto di finanziamento gli interventi che risulteranno coerenti con gli obiettivi strategici individuati dalla stessa Regione. Inoltre, per garantire un equilibrio tra i territori, sarà assicurato il finanziamento di almeno un intervento per ciascuna delle otto aree provinciali.

“I beni saranno poi assegnati in comodato d’uso ai Comuni e alle Unioni di Comuni, con un atto deliberativo della Giunta regionale- conclude la nota-. La proposta di rifunzionalizzazione di ogni singolo bene non potrà superare i 5 milioni di euro.

18 novembre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»