La spallata di Faraone a Crocetta: "Il Pd non deve avere paura del voto" - DIRE.it

La spallata di Faraone a Crocetta: “Il Pd non deve avere paura del voto”

MILANO –  Il Pd in Sicilia non deve temere di tornare alle urne. L’ennesima spallata al governatore Rosario Crocetta arriva dal sottosegretario all’Istruzione, Davide Faraone, oggi a margine dell’Assemblea nazionale del Pd all’Expo di Milano. “In Sicilia c’è una situazione molto pesante- spiega Faraone- e credo che non si possa affrontare con strumenti ordinari. Bisogna capire se si è in condizioni di andare avanti in questo contesto, ma per fare qualcosa, non per paura di perdere le elezioni”.

faraone

Oppure, avverte Davide Faraone, “si va a votare e si consegna la parola agli elettori, che decidono chi può governare al meglio una Sicilia in crisi”. Faraone cita un passaggio del discorso di oggi del segretario Matteo Renzi. “Quando Renzi dice che nei territori c’è un Pd diverso dal nazionale, in Sicilia è così- afferma Faraone- tutte le riforme si fermano a Reggio Calabria. O si è in grado di farle e quindi si diventa un Pd uguale al nazionale, oppure non assolviamo al nostro ruolo”. Faraone ricorda poi le dimissioni di Lucia Borsellino da assessore regionale, sono state accompagnate da “parole forti, gravi. Non si può far finta di nulla. Si pone un problema politico che va al di là delle intercettazioni e dei dossier. Il metodo del dossieraggio per fare politica è un metodo che va condannato sempre, sia quando lo si subisce che quando lo si determina. Non a corrente alternata”.

di Andrea Sangermano

Giornalista Professionista

18 luglio 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»