Consumi, prezzi stabili:Roma, Napoli e Milano le più care d'Italia - DIRE.it

Consumi, prezzi stabili:Roma, Napoli e Milano le più care d’Italia

ROMA – A maggio “!i prezzi si confermano stabili o in crescita, con punte massime dello 0,2 per cento rispetto al mese di aprile. Ancora una volta sono Roma, Napoli e Milano ad essere le città più costose d’Italia, mentre i centri di provincia come Ascoli Piceno, Terni e Trieste sono più convenienti”. Questo in sintesi il contenuto del rapporto Iper-Ugl sull’andamento dei prezzi nei grandi centri urbani (maggio 2015) illustrato dal segretario confederale, Fiovo Bitti.

supermercato

In realtà, si legge nel rapporto, “non esiste differenza fra Nord, Centro e Mezzogiorno: il costo della vita è maggiore nelle città più popolose, con qualche eccezione come Torino e Palermo. Ad avere questo triste primato, infatti, sono ancora Roma, Milano e Napoli con il costo della vita mediamente più alto rispetto alla media nazionale del 25-30%. Bergamo, Trieste, Verona, Ascoli Piceno e Grosseto registrano una crescita dello 0,2%, il dato più alto del mese. Nessuna variazione, invece, si registra ad Ancona, Firenze, Perugia, Pisa, Roma, Caserta e Pescara”.

“Su base annua – conclude -, il calo maggiore si registra al Nord (-0,11%), seguono il Centro (-0,06%) e il Sud (-0,05%), mentre su base nazionale la diminuzione è dello 0,1%. A livello di città, il calo più consistente è a Bologna e Ancona (-0,5%); rispetto all’ultimo rilevamento, quando soltanto Roma e Bari erano in territorio positivo, sono in crescita i capoluoghi in cui si registra un incremento su base annua. Ciononostante, a livello nazionale il dato è ancora negativo dello 0,1%”.

18 luglio 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»