La rivoluzione led di Firenze, 2,5 mln di risparmio entro il 2018 - DIRE.it

Toscana

La rivoluzione led di Firenze, 2,5 mln di risparmio entro il 2018

nardella1Una buona illuminazione “è una delle prime misure per contrastare il degrado” e al contempo sviluppare politiche “per la sicurezza urbana”. Utile e conveniente visto che dal primo gennaio 2018 il Comune di Firenze risparmierà circa 2.500.000 euro nella bolletta energetica, abbattendo circa il 45% dei costi. Ne è convinto il sindaco di Firenze, Dario Nardella. Parole che il primo cittadino pronuncia accanto a Matteo Casanovi, il presidente di Silfi Spa, la società d’illuminazione del capoluogo toscano. Per quella data, infatti, Palazzo Vecchio completerà “il piano di illuminazione per tutta la città”, trasformando “il sistema termico, quello tradizionale, con luce al led”. Un’operazione che significa “riduzione della bolletta energetica con un 25% di maggior resa”. Si tratta, continua il sindaco, di un investimento “di 12 milioni di euro complessivi”, di cui 7 milioni da fondi europei, i restanti 5 sommando il contributo del Comune e di Silfi.

“Una città ben illuminata è più bella e più sicura. Io penso- sottolinea Nardella- che aldilà di tante chiacchiere che si fanno, poi sono queste le vere operazioni che incidono in maniera strutturale sulla la qualità della vita”. Inoltre aggiunge, “siamo l’unica città d’arte che completerà questo piano, se ci confrontiamo con Venezia, Napoli, Genova e Torino”.

Prima tappa della rivoluzione al led è la gara pubblica che, indicativamente, dovrebbe essere bandita ad inizio 2016 e che riguarderà “circa 30.000 punti luce sui 47.000 esistenti”, sottolinea Casanovi. Fatta l’aggiudicazione, si prevedono 18 mesi per la realizzazione della nuova rete, con i lavori che dovrebbero terminare nel dicembre del 2017. In questo percorso l’Oltrarno, la ‘riva sinistra’ del centro di Firenze, è solo il capitolo iniziale di questa strategia. In quell’area, infatti, “entro un anno” saranno a regime “circa 600 nuovi punti luce” che “garantiranno illuminazione a tutta la notte”.

18 giugno 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»