'Occhi su Saturno', tutti con il naso all'insù anche a Roma Tre - DIRE.it

Lazio

‘Occhi su Saturno’, tutti con il naso all’insù anche a Roma Tre

ROMA – ‘Occhi su Saturno’ è un’iniziativa che si svolge in tutta Italia per celebrare “il pianeta più bello del Sistema solare e gli importanti astronomi che lo hanno studiato”.

L’idea di organizzare l’evento, giunto al quarto anno, è nata dall’ Associazione Stellaria di Perinaldo, paese natale dell’astronomo
Cassini, ed è realizzata con la collaborazione dell’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali (IAPS) di Roma.

Nella Capitale l’Università Roma Tre organizza una serata speciale dedicata al pianeta, che sarà anche di lancio per la Notte dei Ricercatori 2015 che avverrà in settembre.

saturno

L’EVENTO ALL’UNIVERSITA’ – Il Dipartimento di Matematica e Fisica dell’Università degli Studi Roma Tre in collaborazione con l’Associazione Frascati Scienza propone una serata dedicata a Saturno, all’Astronomia e alla Fisica, che si svolgerà presso il Dipartimento, in via della Vasca Navale 84.

Dalle 20:00 fino a mezzanotte di venerdì 19 l’Astrogarden (il giardino del Dipartimento) verrà oscurato per consentire a ciascuno di osservare Saturno e gli altri corpi celesti, con i telescopi e a occhio nudo. Inoltre, durante la serata studenti e ricercatori del Dipartimento di Matematica e Fisica racconteranno le loro conoscenze scientifiche attraverso esperimenti, dimostrazioni scientifiche, mostre, conferenze e seminari divulgativi.

I temi affrontati saranno la relatività e i buchi neri (“Lenti gravitazionali: la massa che devia la luce” e “Buchi neri: gli abissi oscuri del cosmo”), l’esplorazione planetaria (“Viaggio dalla Terra alla Luna ed oltre”), il tempo e la fisica quantistica (“Viaggio nel Tempo della Fisica”), l’astronomia (“Parliamo di Astronomia”) anche quella tra i ghiacci (“Astronomia Antartica”), la ricerca della vita e lo studio di materiale extraterrestre, la missione Rosetta, le leggi dell’ottica e l’interferometria.

La partecipazione è gratuita. Il programma dettagliato è disponibile
qui 

 

18 giugno 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»