AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE veneto

Mare e laghi, la qualità dell’acqua in Veneto è eccellente: niente radiazioni nè Pfas

mare

VENEZIA – Su 169 acque di balneazione esaminate (tutte quelle presenti in Veneto) 164 sono risultate di classe “eccellente” e cinque la definizione è “buona”. Lo ha reso noto oggi l’assessore all’Ambiente Gianpaolo Bottacin nella conferenza stampa di presentazione dello studio realizzato da Arpav sulla base di una apposita legge regionale. Oltre alla qualità dell’acqua, “è importante rilevare che il monitoraggio c’è anche se non si vede”, ha evidenziato Bottaccin, “perché quando si parla di ambiente spesso gli investimenti fatti e andati a buon fine non si conoscono ed è sempre quello che non si fa a fare notizia”.

bottacin_veneto2I dati, che si possono consultare liberamente sul sito dell’Arpav, si riferiscono alla totalità del litorale veneto e ai laghi balneabili, luoghi in cui le analisi sono più complicate per via “dell’alta densità antropica”, ha spiegato Alesandro Benassi, commissario Arpav, chiarendo che le analisi ricercanosoprattutto batteri“, ma registrano anche la presenza di radiazioni e una serie di inquinanti tra cui i Pfas“, le sostanze perfluoroalchiliche protagoniste della cronaca veneta degli ultimi mesi. Fondamentale poi, ha sostenuto infine Bottacin, è evidenziare l’importanza del contributo dato dalla Capitaneria di porto al monitoraggio. L’ente pubblico fornisce infatti ad Arpav le imbarcazioni per effettuare i campionamenti, rendendo l’operazione “un esempio virtuoso dei risultati che si possono raggiungere quando il privato collabora con gli enti statali” conclude l’assessore.

18 maggio 2016

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE
facebooktwitteryoutubelinkedIn instagram

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988