AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE lazio

Expo. Ai mercati di Traiano in mostra cibo e moda – FOTO

ROMA – L’eccellenza del made in Italy racchiusa nell’unione di moda e cibo e raccontata in una mostra che apre il carnet di eventi romani e laziali per l’Expo 2015. ‘L’eleganza del cibo. Tales about food and fashion’, questo il titolo dell’esposizione inaugurata oggi ai Mercati di Traiano, uno dei luoghi simbolo della bellezza romana, che fino al primo novembre offrirà un mix di storia, arte, cultura, creatività, cibo e nutrizione, tema dominante dell’Esposizione universale, capace di attrarre turisti e visitatori arrivati in Italia per l’evento mondiale di Milano. Tra le 160 creazioni in mostra, abiti e accessori realizzati dai più grandi stilisti dal 1950 a oggi, ma anche creazioni di giovani designer. Il tutto tenuto insieme dal fil rouge del cibo come richiamo alla natura.

 A tagliare il nastro della mostra, che ha ricevuto il patrocinio del ministero dei Beni culturali e di Expo 2015, il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, l’assessore al Commercio di Roma Capitale, Marta Leonori, Maurizio Stirpe, presidente di Unindustria che con le due istituzioni ha promosso l’iniziativa, e il curatore, Stefano Dominella.

‘L’eleganza del cibo’, che tra i suoi sponsor annovera anche Terna, mette in mostra la contaminazione tra moda e nutrizione, moda ed ecosostenibilità e moda ed energia. In mostra abiti-opera, ma anche accessori realizzati con materiali inconsueti, dalle forme e disegni nati da una ricerca innovativa, “ma soprattutto ironica”. Tra le 160 creazioni anche quelle di Giorgio Armani che ha aderito all’iniziativa con una collezione che si ispira al bambù ed Etro che presenta le sue stampe colorate di pasta e crostacei crudi. E ancora, l’ironia di Agatha Ruiz de la Prada e il bustier Gattinoni scolpito con vere spighe di grano e pantaloni in juta ricamati con i biscotti e i salatini. Con loro, anche i capolavori di Moschino, Ken Scott e Ferragamo, oltre a Laura Biagiotti che ai Mercati di Traiano ha portato il suo ‘florilegio’.

A raccontare la genesi de ‘L’eleganza del cibo’, il suo curatore, Stefano Dominella: “Questa mostra mette in luce la parte ludica e ironica del rapporto tra cibo e moda- ha detto- è in un clima da ‘Dolce vita’ dell’alimentazione che ho maturato l’idea di una esposizione che coniugasse moda e cibo. Per sorridere di questa strana coppia, ma anche per approfondire e sensibilizzare le mille sfumature legate a essa, non per ultimo il rispetto per la natura e per l’ambiente”.

18 maggio 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988