Turismo, la Puglia accoglie una delegazione della Russia

CdG-regione-puglia1BARI – Una delegazione russa composta da 10 opinion leaders, 3 giornalisti e 7 scrittori, tutti iscritti al Consiglio degli Scrittori di Mosca, è stata accolta questa mattina in sala Giunta dall’assessore all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia, Loredana Capone e dal coordinatore delle Politiche internazionali Bernardo Notarangelo. La delegazione è stata portata in Puglia dall’associazione “Conoscere Eurasia” (associazione che ha organizzato a marzo a Bari alla Camera di Commercio il primo seminario Puglia- Russia) con l’obiettivo di raccontare e narrare le bellezze e le attrattive della Puglia sui media russi.
“Noi vi chiediamo – ha detto la Capone incontrando la delegazione – di narrare sinceramente ciò che vivrete qui da noi. Il capo delegazione  ha esordito dicendo che ama la luce della nostra Puglia e ama il food, ciò vuol dire che enogastronomia, paesaggio e clima, particolarmente bello anche fuori dalla stagione estiva, continuano ad attrarre i turisti russi. Gli opinion leaders sono fondamentali per noi perché puntiamo ad un target molto elevato, promuovendo non solo il turismo balneare ma anche e soprattutto quello culturale. Per questo quello di oggi è un incontro importantissimo, perché spinge a parlare e a sollecitare la pubblica opinione, incrementando l’idea della Puglia che per i russi è già alta”.
Per la Capone, “la Puglia può essere la destinazione più ambita d’Italia all’interno di una domanda russa, una destinazione ambita per 365 giorni all’anno. La Puglia in questi anni ha visto una presenza del turismo russo sempre più rilevante – ha sottolineato l’assessore – anche se oggi l’obiettivo fondamentale è quello di superare il pericolo del decremento, che pure abbiamo avuto nell’ultimo anno, e di migliorare la tendenza (la Puglia ha visto una diminuzione del flusso turistico russo minore rispetto all’Italia ndr). Vogliamo costruire un’accoglienza che soddisfi un target di turisti russi sempre più qualificato, che punta ai 5 stelle, che vuole individuare anche direttamente i luoghi dove passare le proprie vacanze, che sceglie all’ultimo momento. È importante per noi dunque costruire un’accoglienza di qualità. A questo scopo – ha concluso la Capone – le riunioni del piano per il turismo ci insegnano, dialogando con gli attori del territorio, come potenziare i nostri punti di forza e come superare i limiti che comunque riscontriamo”.
La delegazione russa sarà in Puglia per una settimana, visitando Lecce, Taranto, Bari, Trani, Martina Franca, Locorotondo.

 

18 aprile 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»