Friuli Venezia Giulia

Ambiente, il Friuli V. G. partecipa al bando ‘Programma Spazio Alpino’

FVGTRIESTE – La Regione Friuli Venezia Giulia, attraverso il Servizio difesa del suolo della direzione centrale Ambiente ed Energia, parteciperà alla seconda fase del bando di selezione dei progetti del Programma transnazionale Spazio Alpino 2014 2020, in qualità di partner della proposta progettuale “DrainBOW”.
   Il Programma ha come obiettivo generale la crescita intelligente, sostenibile e inclusiva dello spazio alpino nell’area geografica compresa tra Austria, Francia, Germania, Italia, Slovenia e nei due stati non membri UE Liechtenstein e Svizzera.
DrainBOW (acronimo per Drainage of runoff water By sustainable natural systems facing flood risk tOWards communities resilience enhancement and ecosystem services promotion) è una proposta che viene presentata sull’asse prioritario 3 – Spazio alpino vivibile – del Programma e ha come obiettivo quello di rafforzare la protezione, la conservazione e la connettività ecologica degli ecosistemi dello spazio alpino per un costo complessivo stimato di 2.5 milioni di euro, di cui 85% cofinanziati dal Fondo europeo di sviluppo regionale ed i restanti 15% cofinanziati da risorse statali a carico del Fondo di rotazione.
   Il ruolo della Regione FVG all’interno del progetto sarà principalmente quello di testare e valutare, in bacini pilota, l’efficienza e l’efficacia di alcuni sistemi di drenaggio sostenibile (SuDS – Sustainable Drainage System) da utilizzarsi in aree urbanizzate come risposta al rischio di allagamenti.
Questo approccio segue i principi della legge regionale in materia di difesa del suolo e di utilizzazione delle acque, in particolare per quello che riguarda l’istituzione dei contratti di fiume e l’invarianza idraulica, il cui regolamento è in via di redazione, e prevederà, laddove possibile, l’utilizzo di questi sistemi.
Credo che la partecipazione della Regione Friuli Venezia Giulia alla proposta progettuale “DrainBOW” rappresenti una significativa e rilevante opportunità per promuovere lo sviluppo sostenibile del territorio e la prevenzione delle problematiche connesse al rischio di alluvioni“, commenta l’assessore regionale all’Ambiente Sara Vito.

18 aprile 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»