Friuli Venezia Giulia

Lavoro, Panariti: “Per disoccupati progetto ‘cantieri di lavoro'”

PANARITITRIESTE – Disoccupati potranno essere impiegati da Province, Comuni o loro forme associate per lavori di pubblica utilità inerenti l’attività forestale e vivaistica, di rimboschimento, sistemazione montana e opere di pubblica utilità. La Giunta regionale, su proposta dell’assessore al Lavoro, Loredana Panariti, ha infatti approvato l’Avviso per la realizzazione dei progetti denominati ‘Cantieri di lavoro’, volti al miglioramento dell’ambiente e degli spazi urbani.

   Per finanziare tali progetti la Regione ha stanziato tre milioni di euro. Somma che servirà a coprire l’indennità giornaliera da corrispondere ai disoccupati, nonché gli oneri previdenziali e assistenziali. La presentazione delle domande, da parte degli enti locali, potrà avvenire dal 30 marzo al 15 aprile. A carico dell’ente locale saranno le spese per le spese e i corsi di formazione in materie di sicurezza e per i dispositivi di protezione individuale.
I progetti, della durata variabile da un minimo di 65 a un massimo di 130 giornate lavorative, si dovranno concludere entro il 31 marzo del 2017. I lavoratori dovranno essere individuati tra quelli che aderiranno all’iniziativa recandosi ai Centri per l’impiego dal 18 aprile al 6 maggio. Successivamente, i Centri per l’impiego redigeranno l’apposita graduatoria, in ordine decrescente, in base allo stato di disoccupazione, massimo 30 punti, all’ISEE, massimo 25 punti, all’età anagrafica, 20 punti, alla presenza di un unico genitore nel nucleo familiare, 25 punti.
18 marzo 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»