I ‘grillini’ votano l’indovinello, Salvini mangia pecorino sardo a tutto spiano

In attesa, stasera alle 21.30, di sapere se il popolo ‘grillino’ della rete ha risposto in massa, cresce il nervosismo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Indovina indovinello… In attesa, stasera alle 21.30, di sapere se il popolo ‘grillino’ della rete ha risposto in massa, cresce il nervosismo. Dopo la presa in giro di Beppe Grillo, su come era stata concepita la domanda, c’è stato un aggiustamento in corsa. Ma resta comunque il sì per dire no e il no per autorizzare i senatori M5S a dare il via libera al processo per sequestro di persona nei confronti del leader della Lega, Matteo Salvini. Che continua a mostrarsi tranquillo e, pancia a terra, sta battendo la Sardegna palmo a palmo. Il 24 febbraio si vota e se anche lì Salvini riuscirà a conquistare la Regione, con il M5S che si prende un’altra botta, facile prevedere che ci sarà comunque maretta dentro la maggioranza di governo. Non tutto è scontato: proprio il fatto che Salvini ha deciso di passare tanto tempo in Sardegna, mangiando ad ogni ora pecorino sardo e ricotta, dimostrandosi solidale coi pastori in lotta ricevuti persino a Roma, dimostra che la partita è ancora aperta, tra centrodestra e centrosinistra guidato dal giovane sindaco di Cagliari Massimo Zedda. La pressione è destinata a salire, comunque, forse è meglio stare attenti al sale del pecorino.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

18 Febbraio 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»