Ambiente. ‘M’Illumino di Meno 2016’, le iniziative della Regione

logo-millumino-di-meno-20161-377x257TRIESTE – “La Regione Friuli Venezia Giulia aderisce con viva partecipazione alla dodicesima edizione dell’importante iniziativa ‘M’illumino di meno 2016’“, in programma domani 19 febbraio, sottolineano gli assessori regionali all’Ambiente e all’Energia, Sara Vito, e al Patrimonio e alle Finanze, Francesco Peroni.

   “E’ un’iniziativa emblematica e significativa- osserva l’assessore Vito- per sensibilizzare l’opinione pubblica riguardo l’impegno della pubblica amministrazione e di tutti i cittadini a favore del risparmio energetico e dell’ambiente. Questa Amministrazione regionale ha posto le politiche ambientali al centro delle priorit` dell’azione di governo, rafforzando i concetti della tutela e valorizzazione del territorio, della sostenibilit`, della competitivit` e dell’uso razionale delle risorse a vantaggio delle generazioni future. Possiamo vincere la battaglia ambientale solo con la collaborazione di tutti e per questo le iniziative e le attivit` educative che mirano ad incidere sui nostri comportamenti quotidiani sono benvenute”.

   L’assessore Peroni ha rilevato come, con questa iniziativa, “per un giorno, i palazzi, sedi istituzionali della Regione, si facciano vero e proprio manifesto delle politiche ambientali regionali. Lo spegnimento dell’illuminazione esterna dei palazzi non potrebbe meglio simboleggiare lo spirito di ‘Mi illumino di meno’, come momento di educazione collettiva a una convivenza rispettosa delle risorse ambientali, quale fondamentale bene comune”.

   Il programma della Regione per la giornata di domani prevede lo spegnimento dell’illuminazione esterna delle sedi regionali a Trieste in piazza Unità d’Italia 1, in piazza Oberdan e in via Giustiniano; a Gorizia in via Roma 5, 7 e 9; a Tolmezzo in via Linussio 2; a Udine in via Sabbadini 31; a Pordenone in piazza Ospedale Vecchio 10 e in via Oberdan 18. Per tutte le sedi gli orari di spegnimento sono previsti dalle 17.30 alle 19.00.

18 Feb 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»