AREA ABBONATI - Accedi ai notiziari

DIRE sardegna

Sanità, avanza l’ipotesi accorpamento tra le Asl della Sardegna

luigi arru“Se sull’accorpamento delle varie Asl, la Sardegna seguirà l’esempio della Toscana che si appresta a creare quattro superasl dalle attuali 12? La legge 23 prevede che ci possa essere una riduzione delle Asl. Stiamo studiando e cercando di capire in questi mesi qual’è il modello organizzativo che permetta di soddisfare il diritto alla salute, che è un diritto fondamentale, tenendo conto però della realtà economica e sociale che stiamo vivendo. E quindi garantire i servizi assistenziali, nello stesso tempo badando anche ai conti”. E’ quanto ha annunciato l’assessore alla Sanità Luigi Arru.
L’assessore ha invitato comunque a “distinguere tra servizi sanitari e sociali e la presenza dell’amministrazione: io penso che il compito della Regione sia quello di garantire nel territorio il diritto alla salute, anche se non ci fossero le Asl. Ma questo non vuol dire naturalmente che stiamo decidendo di toglierle”.

“Ancora è prematuro fare un bilancio ha poi detto Arru in merito alla sua stessa minaccia di portare davanti alla Corte dei Conti i direttori generali- Abbiamo acquisito adesso i dati delle Asl sul conto economico del terzo trimestre e stiamo cercando di capire com’è la tendenza. Certamente l’impressione è che siamo alla presenza di un disavanzo importante per la maggior parte delle aziende in questione”.
Arru una settimana fa aveva evidenziato di aver ricevuto notizie “poco confortanti sui conti delle aziende sanitarie”, non escludendo anche una denuncia alla Corte dei Conti per gli ex direttori generali.

18 febbraio 2015

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»

DIRE

DIRE.it – Documenti Informazione REsoconti dal 1988