Saviano attacca Di Battista: “Oggi tace, ma è responsabile come Raggi”

R. Saviano


ROMA – “Raffaele Marra e il silenzio di Alessandro Di Battista. Di Battista è stato il maggiore sponsor a Roma di Virginia Raggi. È responsabile, insieme alla sindaca, della scelta di avere Marra tra i collaboratori della giunta. Marra che prima dell’arresto era ‘insostituibile’ e che ora è ‘uno dei 23mila dipendenti del Comune di Roma’”. Così Roberto Saviano, su Facebook, in un post accompagnato da un video di Radicali italiani in cui si vede Di Battista urlare in faccia al segretario Magi lo slogan ‘Onestà onestà’.

Oggi Di Battista tace. Non ha ancora urlato, o anche solo pronunciato, una parola sull’arresto di Raffaele Marra. Eppure ricordo la virulenza, ai limiti dell’aggressione, utilizzata nei confronti di Riccardo Magi, segretario di Radicali Italiani. E pensare che proprio i Radicali con Rita Bernardini denunciarono gli affari del costruttore Scarpellini, arrestato insieme a Marra. L’omertà di Di Battista oggi ci insegna che chiedere onestà agli altri vale poco se non la si pretende prima in casa propria”, conclude.

17 Dicembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»