Welfare

Stop allo stress, ascoltare la Natura rilassa più di Mozart

ROMA – I suoni dell’acqua diminuiscono lo stress più di una melodia di Mozart. E’ questa la tesi sostenuta in uno studio condotto all’University of North Florida e riportato da In a Bottle (www.inabottle.it).

Bosco

Per la ricerca, la dott.ssa Erin Largo Wight ed i suoi colleghi hanno misurato la frequenza cardiaca, la tensione muscolare e lo stress di 40 persone che poi hanno partecipato ad un test che è consistito nell’ascoltare per 15 minuti prima il silenzio, poi una composizione di Mozart e, infine, scrosci d’acqua.

Al termine della prova, i ricercatori hanno raccolto nuovamente i dati fisiologici ed hanno verificato il livello di stress nelle persone. I risultati non hanno evidenziato nessun cambiamento significativo per le persone che hanno ascoltato il silenzio o la musica classica, mentre coloro che hanno ascoltato lo scorrere dell’acqua hanno presentato una notevole diminuzione della tensione muscolare, della frequenza cardiaca e dello stress, presentando uno stato mentale e fisico ottimali.

Il team ha anche notato che i cambiamenti positivi si sono verificati in tempi relativamente brevi: entro 5, 7 minuti di “ascolto della natura”.

“A causa dello stress, dovuto da un carico eccessivo di lavoro, le nostre risorse cognitive si affaticano facilmente. L’idea – sostiene Largo Wight – è che la natura possa rialzare il nostro livello cognitivo”.

17 dicembre 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»