Solidarietà, l'Università Niccolò Cusano scende in campo con l'Asd Basketartisti - DIRE.it

Welfare

Solidarietà, l’Università Niccolò Cusano scende in campo con l’Asd Basketartisti

unicusano_locandinaROMA – L’impegno sportivo dell’Ateneo, già molto attivo con la Unicusano Fondi Calcio in Lega Pro e l’Unicusano Aurelia Nuoto, si arricchisce di una nuova sinergia che dedicherà particolare attenzione, come accade con le altre realtà sportive elencate, alle attività solidali e al mondo del sociale. L’accordo tra l’Università Niccolò Cusano e l’Asd Basketartisti sarà presentato domenica alle 19.30 presso la sala stampa del Palazzetto dello Sport di Roma (viale Tiziano), al termine della partita del campionato di A2 tra la Roma Gas&Power Eurobasket e Viola Reggio Calabria. Saranno presenti il capitano del team Basketartisti Unicusano, Alice Sabatini, Jonis Bascir, Eva Henger, Giorgio Borghetti, Fabio Tamburini, il presidente Luca Gelli e il dg Simone Barazzotto, un delegato della Cri Roma e il presidente della Roma Gas&Power Eurobasket, Armando Buonamici.

In rappresentanza dell’Università Niccolò Cusano, la preside di Psicologia, Gloria De Filippo, e il responsabile della comunicazione dell’Ateneo, Gianluca Fabi. Il primo appuntamento ufficiale del team è previsto per lunedì 5 dicembre, alle 20.30 sempre al Palazzetto dello Sport di Roma, nella partita amichevole con la Roma Gas&Power Eurobasket. I fondi raccolti in occasione della partita tra Basketartisti Unicusano e Roma Gas&Power Eurobasket saranno devoluti per il Refuge Lgbt, progetto della Croce Rossa e Gay Center per la fondazione della prima casa di ospitalità temporanea in Italia volta a rispondere alle esigenze di protezione delle persone Lgbt che subiscono violenze e discriminazioni. All’interno dell’ambiente protetto Refuge Lgbt, gli ospiti troveranno supporto psicologico, legale, orientamento scolastico, professionale, mediazioni con i servizi sociali, culturale e familiare.

17 novembre 2016
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»