Rifiuti a Roma, i volantini dell’Ama nel I Municipio ‘parlano’ arabo, cinese e bengali. Obiettivo: aumentare la differenziata

rifiutiAma e I Municipio ‘parlano’ arabo, cinese e bengali per far aumentare la raccolta differenziata. Lo annuncia il minisindaco Sabrina Alfonsi, che oggi ha presentato le nuove brochure in lingua destinate in gran parte al quartiere dell’Esquilino, dove risiedono molte comunita’ straniere.

L’obiettivo e’ incrementare la raccolta differenziata direttamente nelle case spiegando a chi non parla ancora bene l’italiano come differenziare l’umido dalla plastica, e separare carta e cartone, vetro e rifiuti indifferenziati per incentivare un corretto conferimento dei rifiuti negli appositi cassonetti condominiali e non.

“L’iniziativa- ha spiegato all’agenzia stampa Dire Anna Vincenzoni, assessore all’Ambiente del I Municipio- e’ stata pensata nell’ambito del progressivo estendersi della raccolta porta a porta in tutto il Municipio, nelle piazzole fisse o negli androni dei palazzi. Siamo partiti a Trastevere a meta’ giugno ed ora siamo arrivati all’Esquilino dove gran parte della raccolta dei rifiuti sara’ porta a porta. Vista la presenza di ampie comunita’ non italiane era necessaria una comunicazione efficace per tutti. Per questo abbiamo chiesto ad Ama la traduzione delle tradizionale brochure usata anche per gli italiani. Ma per favorire un corretto conferimento faremo anche una serie di incontri con i rappresentanti delle comunita’, al fine di favorire il passa parola”.

di Emiliano Pretto – giornalista professionista

17 Nov 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»