Lorenzin: Toscana ai vertici per cure ospedaliere

Anche quest’anno la Toscana si conferma ai vertici tra le regioni quanto a qualità ed efficacia delle cure ospedaliere. A dirlo è l’edizione 2015 del Programma nazionale esiti (Pne), come ogni anno curato dall’Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari) per conto del ministero della Salute, che ogni anno esprime valutazioni comparative di efficacia, sicurezza, efficienza e qualità delle cure fornite dal servizio sanitario, utilizzando 146 indicatori (per questa edizione il numero di indicatori è salito, l’anno scorso erano 129).

Il Pne 2015 è stato illustrato oggi a Roma col ministro Beatrice Lorenzin. “I risultati del Pne arrivano a pochi giorni dai punteggi Lea, Livelli essenziali di assistenza, che per il secondo anno consecutivo hanno assegnato il primato alla Toscana, con 217 punti su 225- è il commento del governatore, Enrico Rossi-. Ora i risultati dell’Agenas convalidano anche l’efficacia delle cure ospedaliere erogate in Toscana. Non posso che rallegrarmi, e di nuovo ringraziare tutti gli operatori del servizio sanitario della Toscana, per aver contribuito a questi ottimi risultati”.

L’assessore regionale al Diritto alla Salute, Stefania Saccardi saluta il fatto che il duplice risultato arrivi “proprio nel momento in cui siamo impegnati nella riforma del nostro servizio sanitario regionale. L’obiettivo della riforma- aggiunge- è proprio quello di mantenere, anzi, se possibile, migliorare ancora questi risultati, per dare ai cittadini toscani servizi sanitari sempre più di qualità”.

17 Nov 2015
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»